5 Migliori alternative a PayPal per pagare e ricevere soldi

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

5 Migliori alternative a PayPal per pagare e ricevere soldi [2020]

In questa mini guida ti parleremo di quelle che sono le alternative a PayPal, celebre portafoglio elettronico.

PayPal è uno dei fornitori di moneta elettronica più conosciuti e popolari che ti permette di inviare e ricevere soldi con un semplice click del pulsante del mouse o del telefono smartphone.

Se abiti in Italia e trasferisci denaro ad amici o parenti che si trovano anche in Italia, non dovrai pagare alcuna commissione per effettuare transazioni.

Questo è anche il caso se si decide di prelevare fondi su un conto bancario in Italia, in quanto il processo è gratis.

Gratis è anche l’invio di soldi tra amici, ma solo se abitano nello stesso Paese.

Tuttavia, inviare e ricevere fondi a qualcuno che si trova all’estero può essere costoso, poiché le tariffe che PayPal addebita per tale transazione sono piuttosto costose.

È anche importante ricordare che non tutti i venditori online preferiscono PayPal come principale fornitore di pagamento di moneta elettronica.

Poiché le stesse aziende pagano commissioni per accettare pagamenti tramite PayPal, le alternative come Skrill e Google Wallet stanno diventando sempre più popolari.

Pertanto, se stai cercando le migliori alternative a PayPal, assicurati di leggere la nostra guida.

Ti piegheremo come funziona ciascun fornitore di moneta elettronica, oltre ai rispettivi vantaggi e svantaggi connessi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Alternative a PayPal: Skrill

Precedentemente conosciuto come MoneyBookers, Skrill è di gran lunga l’alternativa più popolare a PayPal.

La società britannica dietro Skrill ha lanciato per la prima volta il suo servizio di moneta elettronica nel 2001, rendendolo uno dei processori di pagamento online più conosciuto nel settore dei portafogli elettronici.

Il concetto e funzionamento di Skrill è praticamente identico a quello di PayPal.

Gli utenti creano un conto, collegano un metodo di pagamento come una carta di debito / credito o un conto bancario, depositano fondi e, successivamente, inviano denaro a chiunque.

Prima di poter iniziare a utilizzare il tuo conto Skrill , devi prima verificare la tua identità .

Proprio come nel caso di PayPal, devi inviare una copia del tuo documento di identità in corso di validità e confermare un numero di telefono e un indirizzo email.

In termini di commissioni, queste possono variare a seconda di dove ti trovi.

Tuttavia, in Italia pagherai una commissione di deposito dell’1% quando carichi fondi sul tuo conto Skrill e una commissione fissa di EUR 5,50 se decidi di ritirare i fondi sul tuo conto bancario in Italia.

Se decidi di prelevare i soldi sulla tua carta di debito VISA, pagherai 7,5% di commissioni (che non conviene).

Skrill ti addebiterà inoltre una commissione di transazione dell’1,45% per l’invio di fondi a un altro utente, sebbene la ricezione di denaro sia gratuita.

Ma ci sono anche dei vantaggi: Skrill ti permette di ricevere una carta di debito Mastercard che azzera queste commissioni e ha un costo annuo flat di circa 10 euro.

Alternative a PayPal: Google Pay

Google Wallet è un’alternativa a PayPal che ti consente di inviare e ricevere fondi tramite il tuo telefono cellulare.

Uno dei vantaggi principali di Google Pay è che il provider non ti addebita commissioni per transazioni per mezzo una carta di debito o di credito, né costa nulla per depositare tramite un conto bancario.

In questo modo Google Wallet si distingue da altri portafogli come Skrill o PayPal, entrambi noti per l’addebito di commissioni.

Gli utenti di Google Wallet possono anche avere una carta prepagata fisica.

Ciò ti consente di utilizzare il tuo saldo di Google Wallet per pagare beni e servizi in negozio o persino prelevare contanti da un bancomat.

L’unico lato negativo dell’app Google Wallet è che un numero significativamente inferiore di negozianti fisici od online lo accetta in confronto a PayPal e persino a Skrill .

Tuttavia, poiché Google Wallet è molto più a buon mercato per i negozi online, almeno in termini di commissioni, ci si aspetta che la quota di mercato del provider aumenti nel tempo.

Infine, anche se Google Wallet è un concorrente diretto del servizio di moneta elettronica Apple Pay, gli utenti iOS possono comunque scaricare l’app tramite iTunes Store.

Alternative a PayPal: Neteller

Originariamente basato in Canada prima di trasferirsi all’Isola di Man nel 2004, Neteller è un fornitore di moneta elettronica che svolge una funzione simile a PayPal e Skrill.

Il fornitore ha un’eccellente esposizione nel mercato online, il che significa che hai un sacco di scelta se stai cercando di utilizzare i fondi Neteller per acquistare prodotti o servizi.

Neteller ti consente di finanziare il tuo conto con diversi metodi di pagamento.

Questo copre i canali di pagamento popolari come Visa e Mastercard, così come i metodi non convenzionali come Bitcoin e GiroPay.

La maggior parte dei metodi di finanziamento comporta una commissione di deposito del 2,5%, che è piuttosto costosa.

Se desideri prelevare il tuo denaro da Neteller, pagherai una commissione di $ 10 se opti per un bonifico bancario.

Sebbene l’utilizzo del saldo Neteller per acquistare beni online sia gratuito, i trasferimenti di denaro costano 1,45% per transazione, più una commissione fissa di € 0,50.

Se devi effettuare transazioni in più di una valuta, dovrai pagare un ulteriore 3,99%.

Questo può rendere le transazioni transfrontaliere molto costose, specialmente quando si aggiunge una commissione di transazione standard dell’1,45%.

Alternativa a PayPal: TransferWise

Se stai cercando di inviare e ricevere denaro dall’estero o all’estero o stai cercando di effettuare transazioni in più di una valuta, TransferWise è potenzialmente l’opzione migliore.

Ad esempio, mentre i trasferimenti multi-valuta tramite PayPal possono costare tra il 3-11,4%, le medie di TransferWise circa lo 0,5% per la maggior parte delle principali valute.

TransferWise è anche interessante se si desidera inviare o ricevere denaro su un conto bancario.

Sebbene il fornitore di servizi di pagamento agisca da intermediario di terzi tra le due banche, il processo è a dir poco eccellente.

Nella maggior parte dei casi, i trasferimenti vengono ricevuti in meno di un’ora, con il ricevente che paga pochissimo in termini di commissioni.

Questo lo rende ideale se lavori come libero professionista e hai bisogno che i tuoi clienti internazionali ti paghino nel modo più veloce ed economico possibile.

Alternativa a PayPal: Payoneer

Lanciato nel 2005 e con sede a New York, Payoneer è un fornitore di servizi di pagamento che consente agli utenti di inviare e ricevere denaro online.

La piattaforma attualmente compre più di 4 milioni di clienti in più di 200 paesi.

Quando si tratta di commissioni, Payoneer carica l’1% per caricare fondi sul tuo conto, che è molto più economico di molte altre alternative a PayPal nella nostra guida.

La buona notizia è che se si utilizza Payoneer per trasferire fondi su un conto bancario, non si paga nulla oltre alle commissioni addebitate dalla banca ricevente.

Le transazioni in valuta incrociata costano in Europa il 2% sopra il tasso di mercato medio, anche se questo può essere abbassato se si possiede un account VIP.

Se ottieni la carta di debito prepagata Payoneer, pagherai $ 3,15 per prelievo ATM Bancomat.

Payoneer è anche una delle valide alternative a PayPal grazie al suo eccellente servizio di assistenza clienti.

Hai la possibilità di contattare l’assistenza via telefono, live chat o tramite un ticket di supporto.

Tuttavia, i tempi di risposta sono piuttosto lenti durante il fine settimana, quindi è meglio chiamarli al telefono solo se è urgente.

Quali sono le migliori alternative a PayPal? Forum

In sintesi, sebbene PayPal sia uno dei più popolari fornitori di moneta elettronica del settore, ci sono alcune alternative di notevole importanza da considerare.

L’alternativa PayPal con cui andrai dipende in ultima analisi da ciò che stai cercando da un fornitore di moneta elettronica.

Ad esempio, se stai cercando di inviare e ricevere regolarmente fondi su base internazionale utilizzando più valute, probabilmente la tua scelta migliore sarà TransferWise.

In alternativa, se desideri un fornitore di moneta elettronica che addebita le commissioni più basse, Google Wallet è probabilmente il più adatto, non ultimo perché non addebita alcun importo per le transazioni.

Se invece necessiti di un portafoglio elettronico per depositare in conti trading online, allora Skrill è la scelta migliore, perchè Paypal è utilizzato solo da eToro e Avatrade .

Qualunque sia l’alternativa PayPal che decidi di utilizzare, assicurati solo di avere una piena comprensione delle commissioni.

Alcune commissioni, come i costi di inattività del conto, spesso non sono chiaramente indicate, quindi assicurati di fare molte ricerche prima di registrarti e non lasciare del denaro dormiente sul conto, ma preleva tutto sempre.

Alternative a PayPal per pagare e e ricevere soldi via web

Non vogliamo utilizzare PayPal come metodo di pagamento? Scopriamo in questa guida tutte le alternative disponibili.

PayPal è diventato uno dei sistemi di pagamento più diffusi presso gli e-commerce per la sua facilità d’uso, la sicurezza delle transazioni e l’efficacia del sistema di rimborso in caso di problemi o di controversie nell’acquisto di un oggetto online.
Nato come parte integrante del sito di e-commerce eBay, ora è una realtà indipendente leader nel settore dell’intermediazione finanziaria.
Tra i grandi siti di e-commerce solo Amazon (per scelta commerciale) non supporta PayPal ma richiede l’inserimento diretto del metodo di pagamento (una carta di credito o una carta prepagata supportata).
E se volessimo provare un’alternativa a PayPal, magari per transazioni che quest’ultima non accetta o che si rifiuta di rimborsare?
Ci sono molte alternative a PayPal, alcune molto conosciute in USA ma poco utilizzate in Italia (almeno per il momento!).
Scopriamo in questa guida tutte le alternative PayPal che possiamo utilizzare per fare acquisti online in sicurezza.

LEGGI ANCHE: Creare un conto Paypal per pagare e ricevere pagamenti online

Caratteristiche di un sito di intermediazione finanziaria
Prima di vedere quali sono le alternative a PayPal cerchiamo di comprendere quali sono le caratteristiche che un buon sito d’intermediazione finanziare deve possedere affinché possa definirsi veramente un sostituto di PayPal:

Sicurezza: non c’è bisogno di spiegazioni!
Il sito deve essere sicuro, accettare solo connessioni cifrate su tutte le pagine (TLS) e custodire le credenziali delle carte di credito o dei conti correnti associati in server a prova di hacker.

Compatibilità: inutile utilizzare un servizio alternativo a PayPal se non è supportato da nessun sito!
Assicuriamoci che il sito scelto sia accettato dalla maggior parte dei siti di e-commerce su cui vogliamo effettuare acquisti.

Assistenza clienti: uno dei punti forti (che può fare la differenza) in un sito di intermediazione finanziaria è la qualità del servizio clienti, che deve essere sempre a disposizione in qualsiasi giorno della settimana, meglio ancora se via telefonica.

Rimborsi: cerchiamo di scoprire quali sono le condizioni per esercitare il rimborso delle somme spese in un sito di e-commerce o nell’acquisto di un servizio.
Se avremo dei problemi in una transazione, il sito di intermediazione deve fare da garante delle somme spese e se la ragione è dalla nostra parte rimborsare la somma spesa per intero.

Questi sono sicuramente i requisiti fondamentali per poter trovare una valida alternativa a PayPal senza rimpianti.
Tutti i siti che vi consiglieremo in questa guida presentano questi requisiti, quindi potrai utlizzarli come sostituti di PayPal!

Alternative a PayPal
Dopo aver visto alcune caratteristiche che deve possedere un sito d’intermediazione finanziaria, ecco le migliori alternative a PayPal che siamo riusciti a provare.

Questo servizio offerto da MasterCard ma accessibile con qualsiasi carta di credito (anche Visa) o con carte prepagate permette di pagare online senza dover mai inserire i propri dati della carta di credito, ma utilizzando solo le credenziali di questo sito e l’avanzato sistema di protezione offerto da una grande compagnia come MasterCard che permette di ottenere il codice con cui autorizzare la transazione tramite app o SMS.
Attualmente Masterpass è supportato dai seguenti servizi o siti: MediaWorld, Italo, Trenitalia, Unicoop, Monclick, Esselunga e molti altri servizi di vendita online.
Possiamo iscriverci al servizio da qui -> Masterpass

Amazon ha lanciato il suo sistema di portafoglio online concorrente a PayPal che permette di pagare sia sul proprio sito sia su altri siti convenzionati.
Per chi è già cliente Amazon ottenere questo servizio è davvero molto semplice: sarà sufficiente effettuare l’accesso con l’indirizzo e-mail e la password del tuo account Amazon per ottenere subito Amazon Pay e iniziare a pagare online.
Il sistema di protezione degli acquisti è lo stesso di Amazon, quindi in caso di problemi basterà rivolgersi alla stessa assistenza per ottenere supporto.
Possiamo iscriverci al servizio da qui -> Amazon Pay mentre in un articolo specifico abbiamo la guida su come pagare con Amazon Pay

Il sistema di pagamento di Apple integrato in tutti i suoi dispositivi (incluco Apple Watch) permette di pagare velocemente e senza problemi in molti negozi fisici che espongono il logo Apple Pay (con POS abilitato) e nei negozi online.
Utilizzarlo è semplicissimo: aggiungiamo la carta di credito o la prepagata al sistema e lasciamo gestire i pagamenti tramite tecnologia Contactless e l’efficiente sistema d’autenticazione sviluppato da Apple tramite impronta digitale o Face ID (per chi possiede iPhone X).
Possiamo iscriverci a questo servizio da qui -> Apple Pay

Un tempo chiamato Moneybookers, Skrill è servizio molto simile a PayPal per molti aspetti, tra cui la facilità con cui è possibile gestire una transazione senza dover mai comunicare i dati della carta di credito o della carta prepagata e la facilità con cui è possibile trasferire denaro tra diversi utenti Skrill.
Molto utilizzato su siti di e-commerce esteri (in particolare negli USA) può essere un valido sostituto di PayPal per chi acquista molto all’estero.
Possiamo iscriverci a questo servizio da qui -> Skrill

Agli albori dell’intermediazione finanziaria (quindi prima che PayPal diventasse quello che è oggi) c’era NETELLER, un servizio di intermediazione completo e con un’assistenza molto efficiente.
Questo sito supporta qualsiasi carta di credito e permette di inviare e ricevere denaro sia da altri utenti NETELLER sia pagare nei siti convenzionati (in particolare in USA).
Possiamo iscriverci a questo servizio da qui -> NETELLER

Se invece della carta di credito o prepagata vogliamo utilizzare il conto corrente per pagare online e autorizzare le transazioni possiamo affidarci a MyBank.
Questo servizio offre una piattaforma comune tra venditore e acquirente dove il denaro può essere trasferito in tutta sicurezza da un conto all’altro, anche tra banche differenti; per effettuare un acquisto sarà sufficiente inserire le credenziali d’accesso alla banca e il codice di sicurezza via SMS per confermare la transazione.
Per controllare se la nostra banca o il nostro negozio di e-commerce supporta MyBank basta cliccare qui -> MyBank

7) PostePay
L’App PostePay permette di inviare e ricevere soldi in P2P senza commissioni, diventando una grande alternativa a Paypal in molti casi, come spiegato in un altro articolo.

Le migliori alternative a Paypal

Negli ultimi anni è notevolmente aumentato il numero di persone che preferisce acquistare online piuttosto che nei negozi fisici, questo perché è notevolmente conveniente sotto varie aspetti, da quello relativo alla disponibilità dei prodotti da visionare, a quello economico.

Per effettuare pagamenti online il metodo più utilizzato è Paypal, che permette di effettuare transazioni economiche senza far conoscere a terze parti i dati della propria carta o del conto ma, in questo articolo, vi proporremo alcune delle migliori alternative a Paypal per i pagamenti online.

Si tratta di valide soluzioni accettate da moltissimi shop online, utili anche per effettuare scambio di denaro tra privati e aziende per la cessione di beni e servizi.

Amazon Pay

Amazon Pay è un sistema di pagamento online pensato per essere una delle migliori alternative a Paypal, è stato lanciato da Amazon e pensato per effettuare e ricevere pagamenti in sicurezza.

Per concludere le transazioni non è necessario fornire i dati sensibili come numero di carta o di conto, ma è sufficiente effettuare l’acquisto all’interno della piattaforma, in altre parole, è possibile acquistare sui siti aderenti e pagare, dopo aver inserito user e password, direttamente con il proprio account Amazon, completando la transazione con le informazioni di pagamento e l’indirizzo di spedizione collegati.

Per utilizzare Amazon Pay occorre avere un account Amazon e associare un metodo di pagamento a scelta tra carte di credito, di debito e prepagate dei circuiti MasterCard, Maestro, Visa, Visa Electron e American Express.

Sui siti aderenti, nella fase di checkout verrà mostrata la possibilità di pagare con Amazon Pay, basterà cliccare sul tasto e inserire i dati per completare il pagamento.

I venditori possono implementare Amazon Pay sul proprio account venditore installando il plugin ufficiale per la piattaforma utilizzata per il proprio e-shop; i pagamenti ricevuti saranno accreditati sul conto corrente indicato nella pagina relativi alle informazioni sui conti bancari internazionali e sono previste delle piccole commissioni proprio come Paypal che variano a seconda degli importi ricevuti.

Google Pay

Google Pay è una piattaforma di e-payment per dispositivi Android nata dalla fusione di Google Wallet e Android Pay, si tratta di un sistema che permette di gestire dal proprio account Google carte di credito, di debito e prepagate ed effettuare pagamenti presso negozi online e fisici che supporto il pagamento tramite l’app e POS contactless.

Dopo aver configurato il proprio smartphone sarà necessario appoggiarlo al POS della casa per effettuare il pagamento, per poter usare Google Pay bisogna scaricare l’app e poi assicurarsi che il proprio device abbia NFC, tecnologia per i pagamenti elettronici.

Google Pay è un metodo di pagamento sicuro, durante le transazioni non vengono condivisi dati importanti e sensibili come il numero della carta di credito, lo scambio avviene usando un numero virtuale che viene generato a ogni transazione. Inoltre, per pagare oltre i 25 euro bisogna sbloccare il telefono dalla modalità standby.

Con Google Pay è possibile anche scambiarsi denaro con gli amici attraverso una funzione peer to peer che siano tutti in possesso di un account configurato per i pagamenti in comune, fino a massimo 5 persone.

Google Pay può essere usato come metodo di pagamento in tutti i negozi convenzionati, tra questi troviamo LIDL, Leroy Marlin, H&M, McDonald’s, Esselunga e molti altri.

Skrill

Skrill è un sistema di pagamento online che identifica il proprio conto corrente con un indirizzo email, permette di muovere denaro in tutto il mondo, scegliendo importo e valuta ed effettuando vari tipi di transazioni.

Funziona come una banca, si apre un conto gratuitamente e si fa un versamento iniziale, per funzionare ha bisogno dell’esistenza di un conto corrente bancario reale dal quale attingere i soldi.

I pagamenti online su negozi che accettano Skrill è gratis, come lo è anche ricevere denaro sul conto o versare fondi, mentre se si invia denaro a un indirizzo email o a un altro portafoglio Skrill, il costo è di 1,9% dell’importo inviato. Il circuito accettato è Mastercard.

Per chi lo desidera è possibile richiedere la carta prepagata Mastercard Skrill, basta farne apposita richiesta, facendo attenzione a inserire nel modo corretto tutti i dati anagrafici richiesti, verrà poi spedita per posta.

Il suo costo è di 10 euro, una volta ricevuta bisogna attivarla seguendo la procedura descritta sulle istruzioni allegata alla carta.

Skrill offre la possibilità di aggiungere le carte di credito più famose e utilizzate che appartengono al circuito VISA, come la PostePay, la CartaSi, American Express e Diners.

Payza

Payza è un’altra delle migliori alternative a Paypal per i pagamenti online, che permette di effettuare transazioni monetarie collegandosi a un conto corrente o a una carta di credito o prepagata del circuito Visa e Mastercard.

Al conto viene associato un indirizzo email che servirà per effettuare e ricevere pagamenti; la registrazione è totalmente gratuita, vengono richiesti i dati personali, una volta convalidata la registrazione e inseriti i metodi di pagamento con i quali ricaricare e prelevare, sarà possibile utilizzare il conto.

Per l’invio di denaro non sono previste commissioni, mentre per la ricezione sono del 2,90% + 0.30 euro per aggiungere fondi in base al metodo scelto, nel caso si utilizza un Foreign exchange, le costo aggiuntivo è pari al 2,5%.

Come utenti registrati e verificati è possibile richiedere la Mastercard di Payza, che si può usare per effettuare pagamenti online e nei negozi fisici, questa arriva via posta ordinaria e una volta ricevuta, bisogna procedere con l’attivazione, seguendo le indicazioni presenti sulle istruzioni allegate.

Payza è un e-wallet indiano, il pannello è disponibile in lingua inglese e francese, risulta comunque abbastanza intuitivo e di facile comprensione anche per chi non conosce queste due lingue.

Stripe

Stripe è una piattaforma per i pagamenti online che permette di inviare e ricevere soldi rapidamente e con semplicità, si tratta di una soluzione sicura e le transazioni vengono elaborate istantaneamente.

Aprire un conto su Stripe è semplice, durante la fase di registrazione vengono chiesti i dati anagrafici e quelli relativi al conto corrente o alla carta da collegare per depositare i fondi, dopo una serie di verifiche, l’e-wallet sarà pronto per essere utilizzato.

Con Stripe è possibile ricaricare ogni tipo di carta di credito, generalmente vengono accettate le Visa, le Mastercard, le American Express, JCB, Discover e Diners Club, che è possibile ricaricare da tutto il mondo. Si è il supporto anche a Bitcoin, Apple e Android Pay e Alipay.

Si può utilizzare la valuta del proprio Paese, mentre la disponibilità di altre valute dipende da dove si trova il conto collegato alla carta di credito/debito, per le spese di conversione di una valuta il tasso è variabile, solitamente al costo della transazione viene aggiunto un 2%.

Stripe è in costante aggiornamento e miglioramento, è pensato soprattutto per chi ha bisogno di gestire in modo ottimale i propri affari sul web.

GestPay

GestPay è un servizio di Banca Sella, una soluzione pensata per commercianti e venditori, che permette di ricevere i pagamenti dai clienti.

Una rivoluzione per il business, poiché accetta tutti i metodo di pagamento senza alcun limite, i clienti possono pagare come preferiscono, in qualunque parte del mondo si trovino e con qualsiasi valuta e dispositivo.

Un servizio di pagamento online interamente pensato per fare gli interessi di chi vende e di chi acquista.

Sono disponibili tre piani che offrono delle tariffe lineari: lo starter il 3% + 0,35% a transazione; il professionale il 3,5% per transazione + 15 euro al messe e l’Unlimited, la cui percentuale viene definita in base ai volumi di transito.

Il servizio comprende un gateway di pagamento per GestPay che consente di gestire i pagamenti su WHMCS, questo vuol dire che quando un cliente invia un pagamento, il gateway imposta la fattura come pagata, aggiunge tutti i dettagli della transazione avvenuta, fa il calcolo delle cifre e manda la fattura al cliente, insomma, si tratta di un vero e proprio strumento completo per chi ha il proprio business su internet. GestPay ha un costo iniziale di 65 euro e il rinnovo annuale della licenza è pari a 30 euro.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: