Apple sarà condannata per la questione ebook

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Apple Books – Apple

Apple Books is the single destination for all the books you love, and the ones you’re about to. Browse the Book Store, join Oprah’s new Book Club, keep track of what you’ve read and want to read, and listen to enthralling audiobooks. All in one place.

Apple and Oprah.
Read with us.

Apple is partnering with Oprah to connect all of us through the power of books — and to profile the authors who write them.

Oprah’s Book Club

Reading Now. Your digital nightstand.

The new Reading Now tab makes it easy to get to the right page in an instant, whether you’re immersed in a single story or bouncing between books. It’s also where you’ll find personalized recommendations based on what you’ve been reading.

Your library, your way.

Organize your library any way you like. With collections, every one of your books is right where you want it. Create your own collections and get to them easily at any time. You can also revisit an old favorite you’ve already read in the new Finished collection.

The all-new Book Store.

Swipe from book to book to see which book covers, descriptions, and reviews catch your eye, then add the books you’re interested in to your Want to Read list. Choose from today’s bestsellers, check out lists curated by Apple Books editors, or get recommendations based on what you’ve been reading.

Listen while you work. Or play. Or drive.

Discover audiobooks read by top authors, actors, and celebrities. Transport yourself to another world during your commute or learn something new on your run.

Search the books you own. And millions more.

Now you can find just the book you’re looking for easier and faster than ever. Search through the Book Store and your personal library at the same time. You can return to your recent searches or tap a search suggestion to find something entirely new.

For night owls.

Auto-Night mode has been expanded to every section of Apple Books. It automatically switches to white-on-black text for easier reading in the dark — so you can get lost in a story without keeping anyone awake. When the light gets brighter, it switches back.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Working with Apple Books.

Discover free marketing tools and tips to make your book’s promotion more effective. Access widgets, identity guidelines, badge art assets, RSS feeds, and more.

Cartello sugli ebook, il giudice: Apple è colpevole

Il colosso di Cupertino avrebbe stretto accordi con altri cinque editori digitali tra il 2009 e il 2020, per aumentare il prezzo dei libri digitali e contrastare il dominio di mercato di Amazon

Apple ha violato le regole americane sull’antitrust. Il verdetto del giudice di New York, Denise Cote, ha ritenuto il colosso di Cupertino colpevole di “aver cospirato nel rialzo dei prezzi al dettaglio dei libri elettronici”. L’intenzione, all’indomani del lancio del primo iPad nel 2009 e in accordo con altri cinque editori digitali (Hachette, Harper Collins, Mcmillan, Penguin e Simon&; Schuster), era di forzare la mano ad Amazon, che in quel momento offriva prezzi ribassati per spingere il nuovo lettore Kindle.

La decisione del giudice di Manhattan è stata la vittoria di una causa intentata da 33 stati americani, che avevano sollevato la questione antitrust davanti al Dipartimento di Stato. Nelle 159 pagine delle motivazioni, il giudice ha messo in risalto il ruolo centrale svolto da Apple scrivendo che “senza la sua orchestrazione, l’operazione non sarebbe mai riuscita”. Il risultato dell’accordo tra i sei editori è stato il rialzo di alcuni titoli a 12.99 e 14.99 dollari, che in precedenza erano rivenduti da Amazon, allora detentrice del 90% del mercato, a 9.99 dollari. Tra le prove considerate dal giudice Cote c’erano anche alcuni commenti attribuiti all’ex amministratore delegato Steve Jobs nei quali il guru di Apple sosteneva di voler creare un nuovo mercato degli eBook proprio intorno ai prezzi contestati.

Il processo è stato sostenuto solo dalla casa di Cupertino, perché gli altri editori avevano già patteggiato una multa da 166 milioni di dollari complessivi. Il giudice federale di Manhattan ha anche deciso che sarà annunciato l’inizio di un nuovo procedimento per stabilire l’ammontare della multa da far pagare ad Apple.

Da Cupertino negano ogni accusa. Durante il processo, il legale Orin Snyder ha dichiarato che non è stata violata alcuna legge, e che non c’è stata alcuna cospirazione con nessun editore per far salire i prezzi. “Apple – aveva specificato Snyder il 20 giugno scorso – non può essere ritenuta colpevole per una decisione che gli editori hanno assunto in seguito alle condizioni del mercato”.

Il portavoce di Apple Tom Neumayr ha già dichiarato che l’azienda farà appello alla decisione del giudice. “Quando abbiamo introdotto l’iBookstore nel 2020 – ha scritto in una nota riportata dal Wall Street Journal – abbiamo dato ai clienti più scelta, offrendo una grande innovazione e introducendo più concorrenza nel mercato con la rottura del monopolio gestito da Amazon sull’industria dell’editoria. Non abbiamo fatto niente di male”. Dopo la sentenza il titolo di Apple in borsa ha subito è calato dello 0,43 per cento, arrivando a 420,90 dollari.

La Mescolanza

Proprio nel giorno del lancio di Apple Music, no rx il suo servizio streaming, buy la Corte d’appello di Manhattan, New York, ha confermato la sentenza del 2020 che dichiarava la casa di Cupertino colpevole di aver complottato con gli editori per alzare il prezzo degli ebook.
Una sconfitta per Apple, che sarà obbligata a pagare 450 milioni di dollari come già patteggiato con 33 Stati americani lo scorso anno, in attesa della sentenza in appello.
Come ha riportato il New York Times, la Corte d`appello ha confermato la decisione del 2020 emessa all`epoca dopo la denuncia presentata dal dipartimento di Giustizia americano contro l’azienda, accusata di aver creato un cartello con gli editori per imporre i prezzi dei libri elettronici.
“Siamo giunti alla conclusione che la decisione della corte distrettuale secondo cui Apple ha orchestrato un complotto con gli editori per aumentare il prezzo degli e-book è ampiamente supportata e ben fondata”, ha dichiarato la corte d`appello. Secondo la stessa corte, il complotto “ha frenato irragionevolmente il mercato” violando lo Sherman Act, la più antica legge antitrust degli Stati Uniti che limita monopoli e cartelli.
Il quotidiano newyorchese ha ricordato che l’ingresso di Apple nel mercato degli e-book ha cambiato il modo in cui gli editori vendono i propri libri, introducendo un modello chiamato “agency pricing” nel quale sono loro a decidere il prezzo e non più i rivenditori. Una strategia, questa, che non ha lasciato altra scelta ad Amazon, leader del mercato, se non quella di rivedere il proprio modello di business adeguandosi all`innalzamento dei prezzi.
“La decisione conferma che è illegale per una società prendere parte consapevolmente a una cospirazione finalizzata all`imposizione dei prezzi, qualunque sia il suo ruolo specifico nella cospirazione e qualunque sia il motivo d`adesione”, ha commentato William Baer, assistente del procuratore generale della divisione antitrust del dipartimento di Giustizia americano.
La risposta di Cupertino è arrivata, invece, per bocca del suo portavoce Josh Rosenstock che ha dichiarato: “Apple non ha cospirato per fissare il prezzo degli ebook e questa sentenza non fa nulla per cambiare i fatti. Siamo molto delusi dal fatto che la Corte non abbia riconosciuto l`innovazione e la scelta che l`iBooks Store ha portato ai consumatori. Pur trattandosi di un caso che vogliamo lasciarci alle spalle, è una questione di principio e di valori. Non abbiamo fatto nulla di sbagliato nel 2020 e adesso valuteremo i prossimi passi”.
(Italia Oggi)

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: