Asset petrolio, chiusura positiva

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Asset petrolio, chiusura positiva

Ecco perché il prezzo sta salendo durante gli ultimi giorni.

Si registra una chiusura in positivo per un asset molto importante e molto seguito dai trader di opzioni binarie: il petrolio.

Durante la scorsa sessione la quotazione del greggio ha guadagnato un 1,33%, chiudendo le contrattazioni a quota 61,04. Un’attenta analisi evidenzia in ottica settimanale una configurazione tecnica tendenzialmente neutrale.

I prezzi oscillano nel mezzo delle medie mobili a 50 e 200 giorni, passanti rispettivamente a 56,05 e 65,53. Finché le quotazioni si manterranno su questi livelli la tendenza rimarrà quella appena descritta.

Il petrolio sale ‘approfittando’ della debolezza del dollaro. Entriamo, dunque, nei dettagli.

L’ EIA (Energy Information Administration) ha comunicato oggi che le scorte di petrolio ( Crude Inventories ) sono calate la scorsa settimana negli USA di 1,9 milioni di barili. Si tratta del quinto calo settimanale di fila. Gli analisti avevano previsto un calo di 1,5 milioni di barili.

Le scorte di benzina sono calate di 0,3 milioni di barili. Gli esperti avevano atteso una variazione nulla.

L’EIA ha inoltre comunicato che la scorsa settimana le scorte di distillati sono aumentate di 3,8 milioni di barili (stime: +1 milione di barili).

Il prezzo del petrolio scende al momento al NYSE dello 0,7%.

Volendo fare un ulteriore approfondimento, si può dire che durante gli ultimi giorni, il prezzo del petrolio è aumentato di circa il quaranta per cento in confronto ai minimi raggiunti nel mese di marzo.

E questo dopo il forte calo degli ultimi mesi che ha portato il prezzo al barile a raggiungere il livello più basso degli ultimi cinque anni e mezzo, cioè da quando la crisi mondiale causò un improvviso crollò della domanda di greggio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tra le cause della ripresa – se così si può definire – ci sono le tensioni in Medio Oriente che hanno portato a una diminuzione dell’offerta e un aumento della domanda in Cina, che attualmente è il secondo paese consumatore al mondo e il più grande importatore. Il consumo e l’acquisto di benzina negli Stati Uniti – visti i prezzi più bassi – è aumentato e, allo stesso tempo, la produzione degli Stati Uniti è calata leggermente. Infine, le riserve di greggio sono diminuite per tre settimane consecutive, anche se partivano da livelli molto elevati. Detto questo, precisa l’Economist, è improbabile che l’attuale ripresa del prezzo possa essere sostenuta.

Finanza & Mercati Borse, chiusura positiva. Italia e Francia chiedono un fondo per le…

Hai ancora tempo per la promo prezzo bloccato
Scade il 14 giugno 2020

Arriva la nuova Imu, con la fusione di Imu e Tasi

Csm, Mattarella: emerso un quadro sconcertante. Si volta pagina

Conte: situazione difficile, confido di evitare la procedura Ue

Fare Surf a Milano: aperta la prima Wave pool d’Italia

Il passaggio dei migranti dalle nave madre al barchino: il video

Bollette, tutto quello che c’и da sapere per difendersi dalle trappole

LA GIORNATA DEI MERCATI

Borse, chiusura positiva

  • –con un articolo di Andrea Malan
  • 14 aprile 2020
Andamento titoli

Dopo una mattinata piatta le Borse europee hanno preso la via del rialzo nelle ultime ore di scambi (qui i principali indici). All’indomani di una giornata molto positiva, segnata dai dati migliori delle attese sulla bilancia commerciale cinese tra gli investitori in un primo momento и sembrato prevalere l’orientamento a monetizzare il rally della vigilia. Questo ha penalizzato il settore bancario reduce da una seduta di mercoledм decisamente brillante. Nella seconda parte della giornata tuttavia sono tornati a farsi sentire gli acquisti sui titoli del comparto creditizio finito sotto i riflettori in questi giorni per via del varo del fondo Atlante.

Alla chiusura della giornata di scambi, il FTSE MIB ha guadagnato lo 0,64%. Positive anche Parigi (+0,47%), Francoforte (+0,67%) mentre Londra ha chiuso vicina alla soglia della paritа (+0,04%). Chiusura contrastata per Wall Street col Dow Jones che ha guadagnato lo 0,10% a 17.926,36 punti e il Nasdaq che ha perso lo 0,03% a 4.945,89 punti. Di pochissimo ma in territorio positivo l’indice S&P500: +0,02% a 2.082,78 punti.

Sul fronte valutario, il cambio euro/dollaro si attesta a 1,1260 dollari (1,1274 ieri). In lieve rialzo infine il prezzo del greggio con gli investitori che puntano a un accordo per il congelamento della produzione al vertice di Doha. Chiusura in calo per il petrolio a New York scambiato a 41,27 dollari al barile (-0,49%).

Per quanto permangano molti dubbi sulla reale efficacia dell’operazione (ieri l’agenzia Fitch ha sottolineato il rischio che le grandi banche possano essere penalizzate alla lunga dall’impegno nel fondo) il mercato sembra per il momento voler dare fiducia al piano riposizionandosi in maniera netta sulle azioni del settore. Forse nella speranza che la discussione sulla tenuta del settore bancario possa essere affrontata in maniera piщ efficace anche in sede europea.

La posizione piщ morbida di Italia e Francia certo dovrа confrontarsi con la linea tedesca, da sempre contraria all’idea di fronteggiare eventuali crisi bancarie con i soldi dei contribuenti. Ma certo che si apra un confronto in sede europea и un ottimo pretesto per tornare a comprare titoli degli istituti di credito. Un’operazione che peraltro risulta favorita dal prezzi di sconto a cui trattano in Borsa gli istituti di credito. Non solo le banche piщ in difficoltа come Mps o Carige (-52% e -48% rispettivamente da inizio anno) hanno registrato pessime performance. Nell’ultimo mese il titolo Banco Popolare ha perso il 29,74% del proprio valore di mercato. Unicredit, seconda banca del Paese, che da inizio anno ha lasciato sul terreno il 35,7% del suo valore di mercato.

Ribassi interessano anche il comparto del lusso che ha registrato i cattivi segnali in arrivo da Burberry. Il gruppo britannico ha infatti annunciato un calo dell’1% dei ricavi tra settembre 2020 e marzo 2020 a 1,41 miliardi di sterline inferiore alle attese. La societа, oltretutto, ha rivisto al ribasso le proprie previsioni sull’anno in corso che ora indicano un calo del 10% del fatturato. Ne risente in Borsa il titolo, arrivato a perdere oltre il 7%, e tutto il comparto comprese l’italiana Luxottica.

Quotazione petrolio

Il prezzo del petrolio influenza notevolmente l’andamento delle borse. Il greggio è il motore dell’economia globale ed è perciò la materia prima più seguita dagli investitori.

I due tipi di petrolio più diffusi sono il WTI ed il Brent. Il primo viene estratto negli USA, in particolare nel Texas (da cui il nome, West Texas Intermediate), il secondo soprattutto dal Mare del Nord.

L’11 luglio del 2008, prima della crisi finanziaria, il future sul WTI ha raggiunto al NYMEX un nuovo massimo storico a $147,27 al barile, mentre il future sul Brent è salito all’ICE di Londra fino a $147,50 al barile.

Chi voglia investire nel petrolio attraverso la Borsa italiana ha a disposizione diversi strumenti, come i covered warrants, i certificates e gli ETC (Exchange Trade Commodities).

Per approfondire vedi Investire nel petrolio.

Si può puntare su un rialzo dei prezzi del petrolio anche acquistando azioni di gruppi petroliferi. Per consultare le quotazioni dei maggiori produttori di greggio clicca su Titoli petroliferi

Di seguito Borsainside pubblica i grafici con la quotazione del petrolio in tempo reale (sia WTI che Brent). I prezzi sono espressi in dollari americani.

Grafico quotazione petrolio in tempo reale

Il rapporto tra domanda e offerta è il fattore che influenza maggiormente l’andamento dei prezzi del petrolio. Per questo motivo gli investitori seguono con molta attenzione i dati sull’industria petrolifera che rilasciano regolarmente alcune istituzioni.

I rapporti mensili dell’AIE, l’Agenzia Internazionale per l’Energia, e dell’OPEC contengono importanti informazioni sulla domanda e l’offerta di greggio a livello globale. Sia l’AIE che l’OPEC elaborano inoltre delle stime sul futuro andamento del mercato petrolifero.

Molto seguiti sono anche i dati sulle scorte statunitensi di petrolio che vengono diffusi settimanalmente dall’EIA (Energy Information Administration), una divisione del Department of Energy (DOE), all’interno del più ampio Weekly Petroleum Status Report.

Segnaliamo infine i numeri sugli impianti di trivellazione attivi negli Stati Uniti. La rilevanza di questi dati, pubblicati ogni venerdì da Baker Hughes, è negli ultimi anni aumentata a seguito della crescente produzione del Paese maggiore consumatore mondiale di greggio. Per sapere di più vedi Etimologia e storia del petrolio.

Fin qui la parte teorica relativa alla quotazione del petrolio. È facilmente intuibile che tutte queste informazioni interessino marginalmente a chi punta unicamente al guadagno. La domanda che un investitore si pone, infatti, è facilmente intuibile: come si può guadagnare con la quotazione del petrolio? Quanti modi esistono per investire nel petrolio oggi?

Ovviamente nessuno dotato di senso può pensare di guadagnare con il petrolio scambiando fisicamente greggio. Ci sono però modi concreti per trarre profitto dalle oscillazioni del prezzo del petrolio.
La quotazione del petrolio, infatti, non è mai stabile e proprio grazie alle oscillazioni è possibile guadagnare. La bravura sta nel prevedere quale sarà la quotazione del petrolio al termine di un intervallo di tempo. Questa capacità non dipendete assolutamente dal caso o dalla fortuna.
Se il prezzo del petrolio aumenta o diminuisce non è dovuto alla casualità ma è invece un effetto di specifiche indicazioni macroeconomiche o dell’impatto di determinate notizie (si pensi, ad esempio, alle indiscrezioni su una possibile guerra nei paesi del Golfo).
Per questo motivo prevedere quale sarà la quotazione del petrolio significa analizzare preventivamente tutta una serie di dati. Quello che occorre, in poche parole, è visione strategica.

Dove investire in petrolio oggi

Abbiamo chiarito il come investire in petrolio oggi, veniamo ora al dove.
Anche in questo caso scordatevi luoghi fisici. Per investire in petrolio oggi, infatti, è sufficiente fare ricorso alle migliori piattaforme trading.
I broker ai quali ci si può appoggiare per guadagnare con il prezzo del petrolio sono davvero tanti. Del resto, petrolio e materie prime come oro o argento sono asset la cui presenza contribuisce a dare prestigio alla piattaforma.

In generale, le strada per investire in Borsa sul petrolio sono essenzialmente quattro:

  • derivati, opzioni e futures sul petrolio
  • ETF su petrolio
  • CFD su petrolio

Concentreremo la nostra attenzione sul CFD trading su petrolio. Il perché di questa scelta è facilmente intuibile. Chiunque sia dotato di una buona connessione internet e abbia attivo un conto su una piattaforma trading, può investire in petrolio da casa. Non servono, infatti, intermediari ne sono presenti spese aggiuntive

Trading CFD sul petrolio

Il trading di CFD ricorda molto da vicino un normale investimento in borsa. Nel caso del trading di CFD sul petrolio, il guadagno o la perdita sono direttamente proporzionali a quello che è l’andamento della quotazione dell’oro nero e alla quantità investita. I profitti e perdite non sono fissi.

Fatta questa precisazione, è però innegabile che il trading di CFD in generale sia visto come uno dei più importanti strumenti finanziari in cui conviene investire oggi. Il merito è della perfetta sintesi tra principi delle azioni e principi dei futures che viene espressa dagli stessi CFD.

Con i CFD sul petrolio, l’investitore non acquista ovviamente barili di petrolio né tantomeno titoli sul petrolio. L’investitore compra semplicemente uno strumento finanziario che riproduce l’andamento della quotazione del petrolio. Se il prezzo del petrolio sale, il CFD sul petrolio aumenta. Viceversa se il prezzo del petrolio diminuisce, il CFD sul petrolio fa altrettanto.

Tuttavia, e questo è un punto di vantaggio del trading di CFD sul petrolio, è possibile trarre profitto anche scommettendo sul ribasso del prezzo del petrolio (short).

Attenzione a questo particolare: per comprare un CFD sul petrolio non è necessario sborsare il prezzo attuale del petrolio al barile. Grazie alla leva finanziaria, infatti, è possibile investire 100 euro come se fossero 1000 ed avere in questo modo possibilità di trading molto consistenti. Ovviamente, altro lato della medaglia, la leva finanziaria sulla quotazione del petrolio comporta il rischio di perdere il proprio capitale.
Facciamo un esempio pratico. Ammettiamo di aprire una posizione da 100€ su un CFD legato alla quotazione del petrolio fissata a 50.00$. Applicando una leva 1:100 (che è valida solo per i trader professionisti) si aprirà in realtà una posizione da 1.000€.
Se la quotazione del petrolio passa da 50.00$ a 55.00$ e si decide di chiudere il proprio trade, il guadagno corrisponderà al 10% del proprio investimento ossia a 100 euro (la propria posizione sarà infatti rivenduta a 1.100€).

Viceversa se la quotazione del petrolio dovesse scendere a 45.00$ e si dovesse decidere di chiudere tutto, allora la posizione sarebbe rivenduta a 900.00€. In questo caso si dovrebbe sopportare una perdita di 100 euro.
Nel caso dei CFD il luogo fisico in cui investire in oro è rappresentato dalle piattaforme trading. Di seguito un elenco dei migliori broker per investire sulla quotazione petrolio attraverso i CFD.

eToro: Social Trading e CFD sul petrolio

eToro è sinonimo di social trading. Sulla piattaforma di questo broker, quindi, non solo è possibile fare trading di CFD sul petrolio, ma è anche possibile confrontarsi con gli altri utenti. È questa una particolarità quasi unica nel mondo del trading. Se vuoi conoscere più da vicino il broker puoi leggere la recensione eToro.

I vantaggi di eToro non si fermano però qui. Attivando la funzione Copy Trader è infatti possibile copiare i migliori trader eToro. Cosa significa questo in concreto? In pratica, se si hanno dei dubbi su come investire sul petrolio, si può semplicemente replicare la strategia dei trader più bravi.

Attenzione, però, perché in fin dei conti non è detto che copiando si sia comunque destinati a guadagnare.
Per fare trading di CFD sul petrolio con eToro è necessario selezionare dal menu la voce Mercati quindi scegliere Materie Prime e Petrolio Oil.
Su eToro è indicato il numero di compratori fra gli utenti del broker riferito a quel singolo momento. Si tratta di un dato statistico importante per capire come posizionarsi.
La leva offerta da eToro per fare trading di CFD sul petrolio varia da minimo 1:2 a massimo 1:10. Variabile anche lo spread che viene proposto al broker.
Per quanto concerne l’apertura di un conto demo per imparare a fare trading non ci sono bonus ma la demo è comunque gratuita.

Apri un conto demo eToro: è gratuito

IQ Option

Per investire sull’andamento della quotazione petrolio non ci sono solo i futures a tua disposizione. C’è infatti un modo più semplice per guadagnare con l’andamento del prezzo del petrolio ed è il trading di CFD. Poichè questa pagina è dedicata soprattutto alla quotazione petrolio in tempo reale e a come leggere i grafici sul prezzo di questa commodity, è meglio andare subito al dunque con un esempio. Se intendi usare i CFD per investire sul petrolio, una piattaforma tra le migliori presenti oggi sul mercato per fare trading sulla quotazione oil è IQ Option. Questo broker è tra i più sicuri e affidabili oltre ad avere tutte le autorizzazioni per operare sul mercato italiano.

Le caratteristiche principali dell’offerta di IQ Option per quello che riguarda il trading di CFD sul petrolio:

  • Conto-demo gratuito da €10 000
  • Professionale sistema di formazione
  • Accessibilità da qualsiasi dispositivo
  • Vasta gamma di strumenti per l’analisi
  • Soldi sempre disponibili per il prelievo

Per conoscere tutti gli strumenti di analisi disponibili per investire sul petrolio, il suggerimento che solitamente si dà è quello di fare prima pratica con un conto demo. Puoi attivare direttamente il conto demo IQ Option seguendo il link sottostante

Puoi usare la demo fino a quanto non ti sentirai sicuro di poter operare con denaro reale. Ricorda sempre che investire sul petrolio con i CFD usando IQ Option non è un gioco e presenta un forte livello di rischio.

IG consente di fare trading sul petrolio senza scadenza e con spread bassi e competitivi. Non è inoltre previsto nessun rollover.
Per fare trading di CFD sul petrolio con IG è necessario selezionare la categoria Materie prime da Altri Mercati e quindi scegliere Oil.
Nella videata che si apre è indicato il prezzo di acquisto e quello di vendita. È inoltre presenta un grafico sulla quotazione real time del petrolio. Gli strumenti grafici indispensabili per seguire l’analisi tecnica sono tutti altamente personalizzabili per una esperienza trading ottimale.
Anche IG.com inoltre fornisce dei dettagli su quello che è l’andamento dell’attività di trading sul petrolio in quel preciso momento. La funzione Client Sentiment indica:

  • la percentuale di clienti IG con posizioni aperte su questo mercato che credono che il prezzo del petrolio aumenterà
  • la percentuale dei clienti IG con posizioni aperte su questo mercato che credono che il prezzo del petrolio diminuirà
  • la percentuale di clienti IG che hanno posizioni aperte su sul petrolio

Se vuoi conoscere più da vicino il broker fai riferimento alla recensione IG.

Altre caratteristiche del trading di CFD sul petrolio offerto da IG.:

  • Quantità minima 0.05 Contratto(i)
  • Valore per pip USD 10
  • Un pip equivale a 1
  • Valore di un pip USD 10 (GBP 8.15)
  • Margin 1%
  • Distanza minima stop 9
  • Distanza minima stop garantito 30

>> Prova la Demo di IG gratis – €30.000 virtuali per testare la piattaforma

AvaTrade

AvaTrade è un broker online nato nel 2006 che è oggi molto apprezzato dai trader. Con AvaTrade puoi fare trading su tantissimi asset finanziari su molti mercati come il Forex, azioni, indici, ETF, materie prime, obbligazioni e criptovalute.

Puoi fare trading su diverse piattaforme. Puoi scegliere infatti la famosa Metatrader4 o anche sulla webtrader sviluppata dal broker AvaTrade stesso.

In alternativa puoi operare sulla ZuluTrade o sulla DupliTrade per entrare nel mondo del social trading.

Vuoi testare AvaTrade su una delle piattaforme compatibili? Clicca qui e iscriviti subito!

Articoli correlati

    20 aprile 2020

Prezzo petrolio affonda ai minimi dal 1999, contango trading conviene?

Disastro per le quotazioni petrolifere. Prezzo del petrolio scenderà fino a 10 dollari al barile? Greggio in contango è unica idea trading

Prezzo petrolio: meeting OPEC+ assist per fare trading oggi

Si terrà oggi l’atteso meeting OPEC+ per mettere fine alla guerra dei prezzi tra Russia e Arabia Saudita

Comprare azioni Eni o Saipem? Consigli e opinioni analisti in attesa dell’OPEC+

Pesante correzione al ribasso per le azioni Eni e Saipem nonostante l’apprezzamento della quotazione petrolio oggi

Prezzo petrolio previsioni da rivedere dopo annullamento meeting OPEC di oggi

Nuovo colpo di scena nella guerra dei prezzi del petrolio: il meeting straordinario dell’OPEC annunciato per oggi non si terrà più

Crollo compagnie petrolifere: ora è arrivato il momento di investire

Il tracollo della quotazione petrolio ha reso molto convenienti le azioni oil e infatti in borsa oggi scattano Eni e Saipem

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: