Come scrivere lettera di disdetta recesso da contratti abbonamenti

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come scrivere lettera di disdetta: recesso da contratti abbonamenti

In questa guida parleremo di come scrivere una lettera di disdetta nel caso in cui tu abbia attivato un contratto di un servizio con un broker o qualsiasi altro tipo di servizio.

Oggi sottoscrivere un contratto è facilissimo: basta un telefono, un fax, una firma o, addirittura, un semplice click sul mouse o sullo smartphone, più o meno consapevole.

Il problema sorge quando si decide di non onorare più il contratto sottoscritto o di volerlo veramente chiudere senza mezzi termini.

Bisogna avere le idee molto chiare quando si decide di chiudere un contratto.

Quando si sottoscrive un contratto e magari si decide di chiuderlo cominciano a girare nella nostra testa molti dubbi e domande.

È giusto pagare penali?

Quanto tempo ci mettono a chiudere il servizio?

A chi devo chiedere per avere un aiuto?


Innanzitutto dobbiamo cominciare con il capire quali sono le differenze tra le varie tipologie di disdetta.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il primo consiglio e anche il più importante è quello di conservare in un cassetto sempre il contratto che si ha sottoscritto per poterlo poi consultare al fine di controllare: se si hanno delle limitazioni temporali, a quale indirizzo inviare la lettera di disdetta, se sono previste penali e/o restituzioni di eventuali apparecchi che erano magari stati dati in comodato d’uso.

Ecco quali moduli di disdetta puoi trovare in questa guida, indice sommario:

Come scrivere una lettera di disdetta, recesso o revoca generica

Oggi proprio per il favore della legge Bersani puoi recedere senza vincoli temporali e penali non giustificate da contratti di telefonia, abbonamenti via cavo televisivi e email, per mezzo solamente di una lettera raccomandata A/R al fornitore del servizio da cui vuoi scollegarti indicando la volontà di recedere dal tuo contratto con loro.


Come scrivere una lettera di disdetta?

Andiamo a vedere come scrivere la lettera e i passi da fare per renderla legale.

La lettera di disdetta deve essere scritta in carta semplice, la puoi scrivere di tuo pugno con una penna biro a mano o al computer, e deve contente tutti i dati della società a cui fa capo il contratto che vuoi disdire.

Poi devi inserire i tuoi dati con il tuo codice fiscale, il tuo numero di telefono, e scrivere soprattutto la dichiarazione di volontà di recedere dal contratto con la data e la tua firma.

Assieme alla lettera dovrai allegare la fotocopia di un documento d’identità.

Non è necessario indicare il motivo per cui intendete recedere dal contratto.

Mi raccomando di spedire la lettera tramite raccomandata con ricevuta di ritorno per avere una conferma legale dell’invio del recesso.

Quanto la società riceverà la lettera, se tutti i dati sono corretti, provvederà alla sospensione del servizio entro i termini previsti dal contratto, generalmente lo farà entro 15 o 30 giorni.

Questo dipende dalla data in cui riceverà la tua lettera.

Di seguito ti pubblichiamo un esempio generico di lettera di disdetta che puoi se lo desideri personalizzare a seconda delle tue esigenze:

Io sottoscritto
Nome: ………………………………………………..
Cognome: ………………………………………………..
e-mail: ………………………………………………..
faccio richiesta di disdetta, con effetto immediato, del servizio in oggetto:
………………………………………………..

Chiedo inoltre la massima celerità nel procedere e nell’attesa di un Vs gradito riscontro, porgo
distinti saluti.

Si allegano gli estremi di:
Codice fiscale ………………………………………………..
Carta d’identità: ………………………………………………..

Si allega inoltre fotocopia del documento d’identità.

Come scrivere la lettera di disdetta scheda sim mobile

Anche in questo caso grazie al Decreto Bersani, sia che si tratti di una sim in abbonamento che di una sim prepagata, tu come cliente hai il diritto a recedere dal contratto in qualunque istante.

Questo ti permette di recedere dal contratto prima della scadenza, solitamente annuale dall’attivazione o dall’ultima ricarica.

Di solito non occorre in caso di sim prepagata, dato che non ci sono costi, ma può rivelarsi utile in caso di abbonamento mensile, oppure in caso di decesso del titolare.

In quest’ultimo caso la richiesta deve essere formulata dall’erede o dagli eredi allegando il certificato di decesso del titolare della sim.

La lettera di disdetta deve essere inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento, in modo tale da avere una prova dell’avvenuta ricezione da parte della società telefonica.

Di seguito un esempio di lettera da inviare per disdire una scheda sim telefonica.

Oggetto: disdetta scheda sim

Il/La sottoscritto/a ………………….. ………………….. nato/a a ………………….. il ………………….. codice fiscale ………………….. residente a ………………….. in via ………………….. recapito telefonico ………………….. titolare dell’utenza mobile numero …………………..

la disdetta dal contratto riguardante la suddetta sim entro ………………….. giorni dal ricevimento della presente e la restituzione del traffico residuo tramite assegno da inviare a ………………….. /bonifico bancario su conto corrente intestato a ………………….. avente IBAN …………………../ accredito sulla sim n° …………………..

Come scrivere la lettera di disdetta carta di credito

Oramai avere una carta di credito è diventato un servizio quasi indispensabile.

Altre volte può invece capitare che non si vuole più avere una carta di credito, ad esempio, perchè si preferisce l’utilizzo del bancomat o di altri metodi di pagamento o ancora perché se ne possiede più di una e si vuole limitare la propria disponibilità ad una sola carta.

In questo caso dovresti inviare una lettera di disdetta alla banca che ha emesso la carta.
Se la disde

tta avviene nel corso dell’anno e il cliente ha già provveduto a pagare il canone per l’intero anno, questi ha diritto alla restituzione della quota di canone non ancora usufruita.

La lettera di disdetta deve essere inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento.

A tale documento deve essere allegata copia di un documento di identità e la carta di credito tagliata a metà.

Di seguito ti pubblichiamo sotto un esempio di lettera da inviare per la disdetta della carta di credito.

Come scrivere una lettera di disdetta carta di credito:

Oggetto: disdetta carta di credito

Il/La sottoscritto/a ……………… nato/a a ……………… il giorno ……………… e residente a ……………… in via ……………… codice fiscale ……………… telefono …………….. con la presente intende comunicare la volontà di recedere dal contratto stipulato in data ……………… e avente ad oggetto il rilascio della carta di credito n° ……………… di cui è titolare. Contestualmente intende revocare anche ogni servizio, pagamento e addebito automatico associato alla carta stessa.
A fronte di ciò chiede anche il rimborso della quota di canone annuo già pagata in data …………. e relativa al periodo successivo alla revoca, da accreditare sul conto corrente n ° ……………… intestato a ………………
In allegato copia di un documento di identità e la carta di credito invalidata, coerentemente con quanto specificato nel contratto.

Come scrivere la lettera di disdetta abbonamento Vodafone

Ci sono diverse cause e motivazioni per decidere di disdire un abbonamento telefonico: il più delle volte è perchè non ci serve o ci dobbiamo trasferire oppure vogliamo cambiare operatore telefonico.

Il contratto Vodafone Station ADSL è ha una daurata di 24 mesi, ma si può recedere in qualsiasi momento con un preavviso di 30 giorni, inviando una richiesta di disdetta a mezzo raccomandata a.r. allegando una copia del proprio documento d’identità fronte e retro.

In alternativa si può presentare la richiesta di disdetta sul sito internet di Vodafone previa registrazione.

Capita spesso di non spere se bisognerebbe anche restituire la Vodafone Station, il modem-router che era stato fornito al momento della sottoscrizione del contratto e, eventualmente anche la Vodafone Key.

Se la disdetta avviene dopo 24 mesi dalla stipula del contratto la Vodafone Station non va restituita, se invece la disdetta avviene prima di 24 mesi va restituita pena l’addebito in fattura del prezzo del modem-router pari a 129 euro.
Il reso del modem deve essere fatto entro 30 giorni.

Per restituire gli apparecchi bisogna telefonare al numero verde Numero Verde 800 093 588 e fare richiesta di ritiro a domicilio, oppure consegnarli a un punto Vodafone Gestione Resi vicino al proprio indirizzo.

Controlla anche cosa dice il contratto, perchè potresti pagare dei consti di disattivazione.

Di seguito un esempio della lettera disdetta Vodafone Station da compilare con i tuoi dati:

Vodafone NV
Servizio Clienti
Casella postale 109
14100 ASTI

Oggetto: Richiesta di Disdetta del Contratto di Abbonamento Telefono fisso e ADSL Vodafone Station

in qualità di intestatario/a del contratto di abbonamento TELEFONICO e ADSL Vodafone attivato con Vodafone Station associato al/ai numero/i telefonico/i: telefono …………………………………………………
Codice cliente n………………………………

la disdetta totale del contratto di abbonamento telefonico e ADSL.
– Si allega copia documento identità

Per eventuali contatti chiamare il n.: ……………………………………
(preferibilmente un n. cellulare)

Come scrivere la disdetta abbonamento Wind

Se hai un abbonamento con la compagnia telefonica Infostrada e ora vuoi recedere dal contratto devi inviare una lettera di disdetta con almeno 30 giorni di anticipo dalla data di recesso.

Qui sotto trovi la lettera di disdetta che devi spedire a Wind Telecomunicazioni insieme alla fotocopia fronte e retro del tuo documento di identità.

Grazie al Decreto Bersani del 2007, quando ne riceve richiesta, l’operatore deve interrompere il servizio senza addebitare costi supplementari come sanzione per l’interruzione; gli unici costi ammessi e addebitabili sono i costi vivi per la disattivazione del servizio che, comunque, devono essere specificati nel contratto di abbonamento.

Nella lettere qui sotto leggerai che c’è la scelta tra cessazione della linea e passaggio a un altro operatore: non dimenticare di indicare la tua scelta, altrimenti potrebbero ritenere il modulo non conforme e non disdire il tuo contratto.

Compila e spedisci il modulo con la fotocopia di un tuo documento d’identità a Wind Telecomunicazioni a mezzo raccomandata a/r.

Wind Telecomunicazioni S.p.A.
Servizio Disdette
Casella Postale 14155
Ufficio Postale 65
20202 Milano

Oggetto: Richiesta di Disdetta del Contratto di Abbonamento

Titolare della linea telefonica ……………………………………..

Recapito telefonico alternativo (possibilmente cellulare)…………………………

la disdetta del contratto di abbonamento telefonico ai sensi dell’art. 15 delle condizioni generali di contratto.

la riattivazione del servizio con Telecom Italia (disdetta con Rientro in Telecom Italia)

la disdetta del servizio senza riattivazione con Telecom Italia (senza Rientro in Telecom Italia)

Come scrivere la lettera di disdetta abbonamento Sky

Se guardi Sky e hai sottoscritto un abbonamento Sky ha facoltà di recedere alla scadenza del contratto, onde evitare l’attivazione del tacito rinnovo di un ulteriore anno, oppure in qualunque momento, ai sensi di quanto stabilito dalla Legge Bersani.

In entrambi i casi occorre una comunicazione scritta e un preavviso di almeno 30 giorni.

In caso di recesso anticipato, quindi non di disdetta a scadenza, Sky ha facoltà di chiedere il cosiddetto costo dell’operatore, pari ad un costo di 12 euro, nonché gli importi dovuti per la fornitura del servizio fino alla data di efficacia del recesso, oltre che le somme relative a sconti e/o promozioni commerciali di cui il cliente ha eventualmente beneficiato.

Sky ti chiederà anche la restituzione dei materiali concessi in comodato d’uso gratuito presso uno Sky Service.

Ecco la lettera da personalizzare:

Spett.le SKY Italia
Servizio Clienti SKY
Casella Postale 13057
20201 Milano

Oggetto: disdetta abbonamento Sky

Io sottoscritto/a …………………….. …………………….. nato/a a …………………….. il …………………….. e residente a …………………….. in via …………………….. recapito telefonico …………………….. indirizzo e-mail ……………………. titolare dell’abbonamento …………………….. siglato in data …………………….. codice cliente ……………………..

di voler recedere dal contratto ai sensi dell’art. 11.1 delle condizioni generali di abbonamento

di non voler rinnovare il contratto per ulteriori dodici mesi e di voler, a tal fine, dare disdetta allo stesso, ai sensi dell’art. 11.1 delle condizioni generali di abbonamento.

Resto in attesa di comunicazioni circa la restituzione dei prodotti concessi in comodato d’uso in un centro Sky.

Si allega alla presente copia di un documento di identità.

Come scrivere la lettera di disdetta canone Rai per decesso

Purtroppo ora che l’abbonamento di paga con la linea elettrica nessuno trova scampo.

In caso di decesso dell’abbonato, gli eredi possono procedere con la chiusura dell’abbonamento inviando una lettera di disdetta.

Questo se getti il televisore, perchè se lo porti in un’altra casa anziché provvedere alla chiusura dell’abbonamento, dovresti chiedere semplicemente il cambio di intestatario dell’abbonamento stesso.

Di seguito proponiamo un esempio di lettera di disdetta del canone Rai per decesso dell’abbonato, da inviare a: Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio territoriale di Torino 1 – Sportello S.A.T. – Casella postale 22 – 10121 Torino (TO).

A questa lettera deve necessariamente essere allegato il certificato di morte dell’intestatario dell’abbonamento per il quale viene chiesta la disdetta.

Inoltre, la lettera dovrà necessariamente essere inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento, in modo tale da avere una prova dell’avvenuta ricezione della lettera da parte del destinatario, utile nel caso in cui dovessero sorgere controversie legate al mancato pagamento del canone successivamente all’invio della disdetta.

ECCO LA LETTERA DI DISDETTA CANONE RAI PER DECESSO ABBONATO

Spett.le Agenzia delle Entrate

Ufficio territoriale di Torino 1 – Sportello S.A.T.

Casella postale 22

10121 Torino (To)

Oggetto: disdetta abbonamento RAI

Il/La sottoscritto/a …………………. …………………. nato/a a …………………. il …………………. e residente a …………………. in via …………………. recapito telefonico …………………., in qualità di …………………. con la presente intende comunicare formale disdetta dell’abbonamento Rai n° …………………. intestato al/alla Sig./Sig.ra …………………. …………………. residente a …………………. in via …………………. e deceduto/a in data …………………..

A tal fine si allega alla presente il certificato di morte.

Modello per disdetta abbonamento

Come si disdice un abbonamento? Quale modello va utilizzato per richiedere disdetta? Quali sono i dati che non devono mancare in un modello di richiesta di disdetta? Esiste un solo tipo di disdetta?

Sono tanti i servizi di cui usufruisci giornalmente, e parecchi di essi sono legati ad abbonamenti da te stipulati. Vista la concorrenza tra le aziende che ti permette di poter scegliere l’abbonamento preferito e il prezzo a te più gradito, non è inusuale che tu possa cambiare un gestore anche più volte in un breve periodo. Magari è uscita una nuova promozione telefonica e vuoi disdire l’abbonamento per passare ad un altro. La tua attuale pay-tv ha perso i diritti televisivi di quella competizione sportiva che ami seguire tanto e per non perderla è diventato fondamentale abbonarti a quell’altra azienda. Sono alcuni esempi di vita quotidiana per cui questo articolo ti può essere utile. Ti spiegherò come chiudere un contratto e quale modello per disdetta abbonamento poter utilizzare a seconda dei casi.

La normativa in materia di disdetta abbonamenti

Disdire un abbonamento non è mai stato così facile ed economico come oggi. L’attuale normativa sulle disdette abbonamenti [1] che ha ulteriormente semplificato la materia già disciplinata dal precedente decreto Bersani [2], ti permette di conoscere in anticipo i costi di disattivazione per recesso anticipato. Devono essere commisurati al contratto e reali, ma soprattutto verificati dall’AGCOM, l’autorità che vigila sul mercato delle telecomunicazioni. Le promozioni non possono più avere una durata superiore a 24 mesi e questo è utile nel caso di disdetta anticipata perché ti evita il pagamento di penali più salate. Altra novità introdotta è la possibilità di inviare il modello di disdetta online con PEC (posta elettronica certificata) che ti fa sicuramente risparmiare.

Una raccomandata A/R attualmente costa 5,40 euro mentre con la proceduta telematica è gratuito, paghi solo il costo annuale del tuo servizio di posta elettronica certificata. La comunicazione deve essere inviata da PEC a PEC, per esempio dalla tua “[email protected]” a quella del gestore “[email protected]”.

Alcune aziende non fanno distinzione se la PEC del cliente sia personale o meno. Fai attenzione a quando la invii, personalmente mi è capitato di sbagliare a digitare l’indirizzo del destinatario, che non ha mai ricevuto la mia richiesta. Se è andato tutto a buon fine, qualche minuto dopo l’invio riceverai due PEC, una di “accettazione” e una di “consegna”.

Nel caso tu voglia disdire un abbonamento puoi avvalerti delle seguenti possibilità:

  • recesso entro 14 gg;
  • disdetta immediata (oltre i 14 gg);
  • disdetta alla naturale scadenza contrattuale.

Il modello per recesso entro 14 giorni

Oggi i contratti a distanza e fuori da locali commerciali sono spesso abbinati a promozioni particolarmente vantaggiose. Considerando che è diventato più comodo e conveniente stipulare contratti con questa modalità, è importante sapere che hai un periodo di tempo limitato che ti permette di poter ancora cambiare idea.

Il recesso puoi utilizzarlo entro 14 gg dalla data della conclusione del contratto in caso di servizi e dal giorno in cui acquisisci il possesso del bene in caso di contratti di vendita. Per calcolare i 14 gg devi partire dal giorno successivo a quello in cui ricevi il prodotto e contare l’ultimo giorno, il 14esimo.

I motivi per cui puoi ricorrere al recesso entro 14 gg possono essere tanti, per esempio:

  • hai stipulato un contratto affrettatamente senza ponderare bene pro e contro e ti rendi conto che effettivamente non è quello che volevi;
  • le condizioni che ti erano state prospettate non corrispondono realmente al bene o servizio che hai acquistato;
  • hai acquistato online e ti è stato recapitato un prodotto difettoso;
  • hai acquistato tramite e-commerce e il prodotto che doveva esserti recapitato in tempi brevi non è ancora arrivato.

Il modello per recesso entro 14 gg deve contenere i tuoi dati come intestatario del contratto:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la tua richiesta di esercitare il diritto di recesso “premesso che non sono ancora decorsi quattordici giorni dall’attivazione del servizio per il contratto concluso a distanza o fuori dai locali commerciali, comunico di voler recedere dal contratto”;
  • data e firma.

La comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC. Attenzione, la raccomandata deve essere a/r, è capitato che il gestore ne abbia ricevuto un’altra tipologia e non abbia accettato la richiesta.

La ricevuta di ritorno è uno strumento che ti tutela in quanto fa fede sulla ricezione della comunicazione. Per rispettare il termine di recesso è sufficiente inviare la tua comunicazione prima della scadenza del termine per recedere sopra indicato.

Il modello per disdetta immediata

La disdetta immediata o disdetta oltre i primi 14 gg ti permette di chiudere anticipatamente un abbonamento rispetto alla scadenza naturale anche se sono già trascorsi 14 gg dalla data di attivazione. Come detto sopra, l’attuale normativa te lo permette e si è resa necessaria per venire incontro a tutti noi utenti. Le esigenze di una famiglia nel corso del tempo possono cambiare e non corrispondere più alle condizioni che prevede un determinato contratto.

Per esempio se hai stipulato un contratto telefonico fisso quando avevi un determinato lavoro e adesso per esigenze lavorative sei costretto a spostarti continuamente, la tua esigenza non è più quella, ti servirà un buon contratto di telefonia mobile.

Se hai un abbonamento pay-tv per seguire la tua squadra del cuore e il tuo gestore ha perso i diritti di trasmissione, vorrai probabilmente migrare a quello che ne ha acquisito i diritti. Piuttosto che aspettare la naturale scadenza dell’abbonamento, che potrebbe essere tra parecchi mesi, la disdetta immediata ti permetterà di chiudere il contratto anticipatamente. Questo non significa che dal momento in cui dai la comunicazione la disdetta avviene istantaneamente, dovranno comunque decorrere 30 gg.

Talvolta il contratto non specifica se siano 30 gg dalla data di spedizione o di ricezione. La recente giurisprudenza opta per la seconda ipotesi in quanto è necessario che la comunicazione sia portata a conoscenza e ciò avviene solo con la consegna effettiva.

Prima di procedere devi fare molta attenzione alla tipologia di promozione di cui stai usufruendo perché più è vantaggioso quell’abbonamento a livello economico maggiori possono essere i costi a tuo carico per chiuderlo. Ti conviene sempre contattare il tuo gestore per conoscere i costi di chiusura anticipata del contratto e le modalità e i tempi di restituzione dei materiali che ti ha fornito in comodato. L’azienda in questione infatti può farti pagare, quando siano dovuti, i costi promozionali del servizio utilizzato.

Per intenderci, nell’abbonamento che vuoi chiudere hai beneficiato di un totale di 200 euro di sconti comprensivi di installazione e attivazione, e altri 200 ne hai usufruito nelle fatture relative al canone mensile rispetto al normale prezzo di listino. In questo caso dovrai restituire al tuo gestore un totale di 400 euro. A questi importi si possono aggiungere eventuali costi relativi al recupero dell’apparecchiatura (decoder, modem, telefono, ecc…) che ti è stata fornita in comodato. Meglio non dimenticare di rendere i materiali in quanto la mancata restituzione di essi potrà comportare l’addebito di una penale di importo commisurato al valore del bene trattenuto. Per esempio la penale per un decoder pay-tv non restituito può arrivare anche a 200 euro.

Il modello per disdetta immediata deve contenere i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la tua richiesta di disdetta immediata “comunico di voler recedere dal contratto in via anticipata rispetto alla scadenza naturale”;
  • alcune aziende inseriscono nel modello anche la dichiarazione in cui comunichi di essere a conoscenza dei costi di chiusura anticipata;
  • data e firma.

Anche per la disdetta immediata la comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC.

Il modello per disdetta a scadenza

Se ti rendi conto che chiudere il tuo abbonamento in anticipo comporta dei costi che non puoi o non vuoi sostenere, puoi sempre decidere di chiuderlo alla scadenza. La disdetta a scadenza ti consente di cessare un abbonamento per la sua naturale scadenza contrattuale. La tua comunicazione deve pervenire al gestore con un preavviso di almeno 30 gg rispetto a quella data; se non dovessi rispettare il preavviso, la tua richiesta verrà gestita per la successiva scadenza annuale.

Il modello per disdetta a scadenza deve contenere i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la richiesta di disdetta a scadenza “comunico con un preavviso di almeno 30 gg di non essere interessato al rinnovo del contratto per ulteriori 12 mesi e di dare disdetta alla scadenza naturale”;
  • data e firma.

Anche in questo caso dovrai rendere gli apparati in comodato e allo stesso modo della disdetta immediata la comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC.

In tutte le tipologie di disdetta analizzate:

  • non dimenticare mai di pagare le ultime fatture, gli eventuali costi di chiusura abbonamento e restituisci sempre i materiali che utilizzavi in comodato. Le aziende che non riescono immediatamente a recuperare questi importi, si avvalgono della collaborazione di società di recupero crediti che ti contatteranno per richiederti le somme dovute, caricandole di ulteriori costi che serviranno a retribuire il loro mandato;
  • di solito il gestore ti invia pro-forma una comunicazione di accettazione;
  • può essere utile, ma non è obbligatorio, specificare il motivo per cui stai facendo la disdetta. Se il motivo è economico, il tuo gestore potrebbe prendere in considerazione la possibilità di proporti un rinnovo contrattuale con condizioni più vantaggiose.

Come scrivere una lettera di recesso da un contratto

Per recedere da un contratto devi prima di tutto controllare le condizioni, ossia se è prevista la possibilità di recedere. Ogni contratto che si rispetti ha una clausola relativa proprio al recesso, di solito verso la fine del documento. In tal caso devi rispettare termini e condizioni di disdetta.

In questa guida ti spiego come scrivere una lettera di recesso da un contratto, quando si invia, i termini da rispettare, ti elenco i casi più comuni per cui potresti aver bisogno di recedere da un contratto ed infine ti fornisco un fac simile di lettera da scaricare e compilare direttamente al pc.

Indice

Quando si invia

Un contratto può essere a tempo indeterminato oppure a tempo determinato, quando c’è una specifica data di cessazione del rapporto. quando si ha diritto a recedere da un contratto, senza quindi rispettarne la durata prestabilita? Quali sono le motivazioni per le quali è possibile comunicare il proprio recesso anticipato?

La prima cosa che devi fare, é verificare se hai diritto a recedere prima della scadenza. Per saperlo ti basta prendere il contratto e controllare i termini di recesso o disdetta. Di solito queste clausole si trovano alla fine del contratto. Una volta individuati i termini di recesso, devi rispettarli, in caso contrario la tua controparte può chiederti un risarcimento pari al danno provocato dal tuo recesso.

Esempio

In un preliminare di compravendita ti impegni a comprare una casa entro una specifica data. Se non lo fai, il tuo venditore potrebbe aver diritto a mantenere la cauzione.

Oppure può obbligarti a proseguire il rapporto.

Esempio

Sei un inquilino e il contratto di affitto prevede la disdetta con un avviso di almeno tre mesi. Se tu recedi prima, comunque sei obbligato a pagare tutti i tre mesi di canone. Non puoi interrompere la locazione prima dei termini prestabiliti.

Come inviare

Qual è il metodo più sicuro per inviare una lettera di recesso da un contratto? Informati sul contratto stesso: di solito sono presenti i termini e le modalità di disdetta: potrebbe essere l’invio di un fax, di una mail tramite PEC, di una lettera raccomandata A/R, quindi con ricevuta di ritorno comprovante l’invio. Ad ogni modo, se il metodo indicato nel contratto é diverso dalla raccomandata A/R, tu inviane comunque una.

Esempio

Vuoi disdire un abbonamento ADSL. Il contratto indica che la disdetta va inviata tramite il form online della compagnia. Tu compila il form online ma, per sicurezza, invia anche una lettera scritta alla sede del gestore. In questo modo avrai anche un documento comprovante l’invio della lettera.

Fac simile lettera

In una lettera di recesso/disdetta, occorre fare attenzione a quali elementi inserire. Non devono mancare:

  • I tuoi dati;
  • I dati della controparte;
  • La causale, da inserire nell’oggetto. Basta scrivere “recesso dal contratto n.____”
  • La tua richiesta specifica di interrompere il rapporto;
  • Luogo, data e tua firma.

Attenzione

È bene allegare alla lettera anche una fotocopia del tuo documento di identità e del tuo codice fiscale.

Da qui puoi scaricare un modello generale (allegato) di lettera di recesso in formato Word, editabile al computer e stampabile.

lettera di recesso

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD

Esempi casi più comuni

Ci sono svariati casi in cui potresti aver bisogno di inviare una lettera di recesso da un contratto: per esempio per disdire il contratto di locazione, per disdire un abbonamento telefonico o ADSL, per disdire un contratto di agenzia. Ogni situazione necessita di particolari formule per il recesso dal rapporto contrattuale.

Ecco allora una serie di fac simile lettera di recesso per i casi più frequenti.

Procacciatore con preavviso

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD.

Procacciatore senza preavviso

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD.

Preliminare di compravendita

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD.

Agente di commercio senza preavviso

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD.

Agente di commercio con preavviso

Scarica subito il modulo fac simile compilabile WORD.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: