Come sfruttare le differenze tra i broker

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come sfruttare le differenze tra i broker

Aprire una posizione su USD/JPY tramite Banc de Swiss, significa rinunciare ad un profitto del 10% (almeno in questo esempio specifico, nulla toglie che Banc de Swiss abbia rendimenti migliori per altri asset o per altre scadenze). Un 10% oggi, un 5% domani, e dopo 6-12 mesi di attività, il ROI del trader sarà molto più basso di quello che sarebbe potuto essere se avesse ottimizzato gli investimenti. Rinunciare in ogni posizione anche al 2-3%, si traduce in perdere il 2-3% di guadagno. Un trader accorto non può sottovalutare tali circostanze.

Sappiamo bene che molti trader iniziano con qualche centinaio di euro nella speranza di crescere e di migliorare le proprie condizioni, quindi capiamo bene perché ad esempio viene scelto un broker con rendimenti inferiori, ma con deposito più basso, tuttavia, un trader con esperienza e possibilità economiche dovrebbe prendere in seria considerazione la necessità di possedere più account con broker differenti. Ciò gli permetterebbe di sfruttare le occasioni che giornalmente si presentano ottimizzando i rendimenti.

Perché ottimizzare i rendimenti? Facciamo un esempio per capire cosa significa ottimizzare i rendimenti: Consideriamo due trader, Marco e Luca. Il primo dispone di poco capitale e non ama cambiare, quindi preferisce avvalersi di un solo broker. Luca invece vuole essere sicuro di ricevere sempre il massimo da ogni trade, così sceglie di volta in volta solo il broker con rendimenti più elevati, (questo comporta però il possesso di più conti e quindi un investimento iniziale superiore).

Supponiamo che dopo 3 mesi di attività, il volume di transazioni generato da Marco sia stato di 20.000€, di cui, 10 mila euro di guadagni e 10 mila euro di perdite. Il bilancio di Marco è in pareggio, il suo ROI è pari a zero. Anche Luca ha aperto le stesse posizioni, ma a differenza di Marco è riuscito a guadagnare in media un 5% in più. Il 5% in più su 10.000€ di guadagni equivale a ben 500€. Allora, mentre il saldo di Marco è zero, quello di Luca è + 500€, eppure, entrambi hanno compiuto le stesse operazioni.

Differenze tra Agente e Broker di assicurazione

Spesso nell’ambito delle assicurazioni il consumatore si imbate in due differenti figure professionali,Agente e Broker, e non sempre sa quale sia la differenza tra le due e quali siano pregi e difetti di ciascuna. Questo genera una certa confusione e impedisce spesso di sfruttare al meglio i vantaggi offerti da ciascuno di essi. Ecco quindi una guida rapida e completa che spiega in maniera dettagliata cosa fanno e come operano queste due figure del mondo delle assicurazioni in Italia.

Quali differenze tra Agenti e Broker di assicurazione

Se, in ambito assicurativo, chiediamo ad un addetto ai lavori una spiegazione dei due ruoli, la risposta più frequente che otteniamo è la seguente:

  • l’Agente rappresenta la Compagnia di assicurazioni
  • il Broker rappresenta il cliente

La risposta, così formulata, è solo parzialmente corretta, perché anche il Broker può essere referente (corrispondente) di una o più Compagnie di assicurazioni straniere, e di fatto questo aspetto ne limita la propria indipendenza professionale, sovrapponendosi tecnicamente alla figura dell’Agente.

Differenza tra agente e broker assicurativo

Ambedue le figure professionali sono intermediari assicurativi, ovvero operano nella distribuzione delle polizze emesse dalle Compagnie di assicurazioni: sia l’Agente, che il Broker, sono iscritti al Registro Unico Intermediari (RUI), presso l’Autorità ISVAP (1), rispettivamente nella sezione A e B.

Entrambi i ruoli sono disciplinati dal Codice delle assicurazioni private (CAP), ovvero dal Decreto legislativo n.209/2005 e dal Regolamento Isvap n.5/2006.

Agente di assicurazione

L’Agente di assicurazione è il venditore della Compagnia di assicurazioni, ed è legato contrattualmente con essa dal “mandato”, per mezzo del quale assume la figura di titolare dell’ufficio assicurativo (agenzia) quale rappresentante commerciale sul territorio della Compagnia stessa.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’Agente di assicurazione quindi non è un soggetto indipendente, ma la propria operatività professionale è vincolata agli accordi stipulati con la Compagnia di assicurazioni, che generalmente prevedono limiti di produzione da rispettare, direttive nella collocazione delle polizze e preferenze di vendita di prodotti su altri.

Pertanto la consulenza, che l’Agente di assicurazione può prestare al cliente, è finalizzata principalmente all’informativa dei costi (premi) e delle condizioni contrattuali della polizza offerta.

Broker di assicurazione

Il Broker di assicurazione, come anticipato, può avere più di una veste professionale , ossia:

  • essere referente (corrispondente) di una o più Compagnie di assicurazioni straniere e venderne i relativi prodotti;
  • svolgere la funzione commerciale del “grossista” (wholesale);
  • operare in rappresentanza del cliente, indipendente da contratti con Compagnie assicurative.

Il Broker “corrispondente” è la veste professionale che più si avvicina a quella dell’Agente: il Broker è il riferimento commerciale sul territorio della Compagnia assicurativa straniera.

Il Broker “grossista” mette a disposizione del mercato (dei brokers indipendenti), le esclusive formule contrattuali di polizza, da lui stesso concepite in ausilio con le Compagnie assicuratrici emittenti, o negoziate con le stesse a condizioni economiche estremamente favorevoli.

Il Broker che opera per conto del proprio cliente, in assenza di legami commerciali con imprese assicuratrici, è il vero ed unico intermediario indipendente, che ricopre la figura di mediatore nella ricerca della copertura assicurativa più appropriata alle esigenze del cliente stesso.

Esistono professionisti, che per marcare ancora di più la loro natura indipendente, scelgono di farsi remunerare dal cliente e non, come è consuetudine, dall’operatore assicurativo emittente la polizza.

I migliori broker e banche online per il 2020

Analisi, recensioni, confronto ed opinioni dei migliori broker per investire in borsa e fare trading online.

Scopri con il nostro test quali sono i migliori broker e banche in linea con il tuo profilo di investitore.

QUALEBROKER AWARDS 2020

Ecco i vincitori delle 9 categorie per il 2020

Trova il tuo Broker

Trova il tuo Broker

Scopri attraverso il nostro test i broker più allineati al tuo profilo.

Simulatore Tariffe

Simulatore Tariffe

Calcola il costo delle commissioni di trading applicate da broker e banche.

Recensioni

Recensioni

Leggi le nostre recensioni approfondite.

Confronto Broker

Confronto Broker

Metti a confronto due o più broker per diverse categorie.

Recensioni più cliccate

Puoi immaginare un broker come l’anello di congiunzione tra l’investitore e le borse, ossia quei mercati su cui vengono negoziati azioni, ETF, obbligazioni ecc. In passato il broker era una persona fisica che partecipava al mercato alle grida. Il broker era quindi una figura costosa, statica e difficile da raggiungere. Oggi invece, con l’avvento della tecnologia, il broker è diventato online e permette a chiunque, a fronte del pagamento di una modesta commissione, di inserire ordini di acquisto/vendita in borsa, a velocità prima inimmaginabili.

Secondo le opinioni di QualeBroker.com, una prima netta distinzione va tracciata tra i broker DMA (ossia quelli che offrono l’accesso diretto al mercato) e i Market Maker (ossia quelli che fungono da controparte nelle transazioni, con l’ordine che rimane internamente al broker). Trovi una spiegazione completa sulle differenze tra queste due tipologie di broker qui. In poche parole, il broker DMA invia i tuoi ordini su una borsa regolamentata, dove la controparte sarà un altro player che vorrà eseguire la stessa operazione di segno opposto. Il Market Maker invece, attraverso un proprio Dealing Desk, esegue i tuoi ordini (solo CFD). Nel mercato Forex il broker DMA viene sostituito dal broker ECN.

Si può poi distinguere tra i c.d. discount broker, ossia quei broker che si limitano a fornire una piattaforma di trading e servizi basici, così da mantenere bassi i costi per il cliente, e i full-service broker, cioè quei broker che offrono un servizio a 360 gradi e completo. Si pensi ad una banca, la quale non solo offre una piattaforma e l’accesso ai mercati, ma affianca al cliente anche un consulente finanziario, un’analista, una serie di strumenti tecnici sulla piattaforma e così via. Come potrai intuire, questa seconda scelta sarebbe molto costosa ed adatta principalmente a coloro in possesso di grandi patrimoni da gestire.

Il primo passaggio da fare consiste nel restringere la cerchia esclusivamente ai broker regolamentati, ossia a quelli che garantiscono il più alto livello di sicurezza e protezione possibile. Stai tranquillo che tutti i broker riportati su QualeBroker.com superano tutti i nostri severi test di sicurezza. Sulla sicurezza ti abbiamo risparmiato solo una parte del lavoro. Adesso infatti dovrai stabilire quali caratteristiche deve possedere il tuo broker ideale. Dovrai così porti alcune domande critiche, come ad esempio: sono un investitore attivo o passivo? Su quali strumenti e mercati voglio fare trading? Ho bisogno di ricevere costante assistenza dal broker? Queste sono solo alcuni dei quesiti. Puoi trovare la guida completa e le opinioni su come scegliere i broker migliori qui.

Fare trading tramite il broker più adatto al tuo profilo di investitore non ti farà diventare ricco: la tua profittabilità nel trading dipende infatti al 90% dalla tua bravura nel saper investire. La scelta dei migliori broker ti permetterà comunque di risparmiare molti soldi in commissioni, di avere una piattaforma solida che ti permetta di evitare crash improvvisi che ti impediscano di operare, di poter sfruttare le opportunità di trading sulle principali borse mondiali ecc. Un buon broker ti permetterà quindi di amplificare i tuoi guadagni e di ridurre le tue perdite.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: