Diversificazione del rischio

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Cos’è la diversificazione e quando dobbiamo applicarla

” data-medium-file=”https://i2.wp.com/www.mypecunia.com/wp-content/uploads/2020/06/diversificazione.jpg?fit=300%2C157&ssl=1″ data-large-file=”https://i2.wp.com/www.mypecunia.com/wp-content/uploads/2020/06/diversificazione.jpg?fit=640%2C335&ssl=1″ src=”https://i2.wp.com/www.mypecunia.com/wp-content/uploads/2020/06/diversificazione-300×157.jpg?resize=640%2C335″ alt=”diversificazione” width=”640″ height=”335″ srcset=”https://i2.wp.com/www.mypecunia.com/wp-content/uploads/2020/06/diversificazione.jpg?resize=300%2C157&ssl=1 300w, https://i2.wp.com/www.mypecunia.com/wp-content/uploads/2020/06/diversificazione.jpg?w=650&ssl=1 650w” sizes=”(max-width: 640px) 100vw, 640px” data-recalc-dims=”1″ />

Nella gestione del nostro denaro, la diversificazione è un concetto che riguarda la protezione dal rischio. Si tratta quindi, per natura, di un fenomeno difensivo.

Vediamo di seguito di approfondirne il significato e di capire quando dobbiamo applicarla.

Se prendiamo la definizione di diversificazione che ci offre Wikipedia troviamo la seguente frase:

In economia finanziaria, la diversificazione di un portafoglio di titoli consiste in una riduzione della rischiosità del suo rendimento, legata alla presenza di più attività finanziarie, i cui rendimenti non sono perfettamente correlati, all’interno del portafoglio stesso.

Cerchiamo ora di capire i concetti di base che ci aiutano ad averne una corretta visione, prima di passare a parlare di quando e come la diversificazione può esserci utile nella gestione del nostro denaro.

Cos’è la diversificazione

Facciamo l’esempio di una giovane coppia che si deve sposare.

Volendo svolgere il matrimonio in una giornata di piena estate, i due ragazzi scelgono una location con una bellissima distesa all’aperto, dove poter svolgere il ricevimento post-cerimonia con tutti i loro invitati.

Il bel prato ombreggiato è la soluzione migliore per accogliere i circa 200 ospiti che parteciperanno alla festa.

Il giorno del tanto atteso evento però si presenta inesorabilmente la pioggia, rovinando i piani dei due sposini.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Non avendo pensato a tale eventualità, non si erano accorti che la location da loro selezionata non era fornita di una soluzione al coperto adatta ad un così grande numero di persone.

Risultato, un ricevimento scomodo e non all’altezza delle aspettative dei due ingenui ragazzi.

Se avessero scelto una location diversa, magari meno sgargiante, ma con la possibilità di accogliere il loro numero di invitati anche in caso di pioggia, tale evento imprevisto, seppur non desiderato, non avrebbe comunque rovinato la festa.

Diversificare significa quindi ridurre la probabilità che un evento avverso possa “rovinarvi la festa”.

Un altro pilastro su cui poggia la definizione di diversificazione è il concetto di correlazione, ossia di movimento nella stessa direzione.

Due titoli che, a parità di altre condizioni di mercato, si muovono nella stessa direzione, si dicono correlati.

In questo caso, avendo percorsi simili, il rischio che li accompagna sarà lo stesso, perciò, averne uno, o averli tutti e due, porterà con molta probabilità ad assumersi simili quantità di rischio.

Se invece ho due titoli che, a parità di altre condizioni, si muovono in direzioni opposte, avremo un’assenza di correlazione, e quindi una diversificazione del rischio.

Nel caso in cui uno dei due titoli mostri una performance negativa, l’altro, che si sarà mosso in direzione opposta, ridurrà o annullerà questo effetto.

Il fattore rischio in questo caso è stato abbassato.

Proprio per effetto della non correlazione (correlazione inversa = movimenti contrari), mettendo insieme titoli con rischiosità diverse, il portafoglio diversificato avrà una quantità di rischio che, nel suo complesso, sarà minore della somma dei rischi dei singoli titoli.

Il tuo obiettivo è quindi di raggruppare il giusto numero di strumenti finanziari tali da bilanciare i rischi reciproci, fino a trovare la quantità giusta di rischio che ti senti in grado di sostenere.

Ricordati anche che il rovescio della medaglia sono minori guadagni.

Più farai ricorso alla diversificazione, minore sarà il rischio assunto e di conseguenza minori i potenziali guadagni.

Comprendere questa relazione significa capire che diversificare non è una soluzione urbi et orbi a cui affidarsi in qualsiasi situazione ed evento.

Del resto, questo non è il caso in cui puoi avere “la botte piena e la moglie ubriaca”. Devi decidere quale scenario preferisci:

  • Una maggiore diversificazione, ossia più stabilità e sicurezza, a fronte di un ridotto guadagno
  • Una minore diversificazione, ossia l’assunzione di maggiore rischio e quindi di maggiore guadagno potenziale

Detto ciò, vediamo ora quando la diversificazione ha senso ed è utile.

Quando diversificare

Se il concetto principale è la riduzione del rischio, significa che dobbiamo diversificare quando non siamo in grado di accettare le conseguenze di una sua assunzione elevata.

Tali conseguenze possono anche essere, ad esempio, subire alcune perdite sui nostri investimenti, piccole o grandi.

Un “piccolo risparmiatore” mediamente non è in grado di sopportare questo tipo di eventualità.

Per cifre d’investimento inferiori ai 100.000 € la possibilità di perdere anche solo piccole somme, per via di una concentrazione troppo elevata dei nostri investimenti, e quindi con rischi superiori alla media, è quanto mai eccessiva.

Per i professionisti il discorso è ben diverso.

Se sei un trader, o un investitore esperto, molto probabilmente non stai leggendo questo Blog e non hai bisogno di questo tipo d’informazioni.

Queste figure accettano maggiore rischio per professione e per definizione, consapevoli che i maggiori profitti derivanti dalla concentrazione del rischio si portano dietro una certa dose di perdite di capitale e di minusvalenze.

Sangue freddo, pianificazione e studio metodico sono solo alcune delle caratteristiche che servono per svolgere quest’attività in modo sistematico e professionale.

Se vuoi intraprendere questa strada, sappi che devi essere preparato e aver approfondito molto la materia.

In tutti gli altri casi, il mio consiglio è di affidarti ad un Consulente Finanziario Indipendente e di farti aiutare a costruire un portafoglio di strumenti finanziari che, con la corretta diversificazione, ti faccia stare sereno e tranquillo, con la consapevolezza di esserti assunto la giusta dose di rischio, sulla base delle tue caratteristiche personali.

Spero di averti chiarito le idee su questo argomento.

Conoscere questi concetti di base ti porta già ad un livello di intelligenza finanziaria sopra la media delle altre persone.

Per continuare in questa direzione ti consiglio di iscriverti gratuitamente alla newsletter e scaricare il Report gratuito per cominciare ad investire.

Diversificazione e riduzione del rischio di portafoglio

I titoli non sono perfettamente correlati tra loro per cui è possibile che se, uno di essi non è in grado di remunerare gli investitori secondo le attese, gli altri, o almeno alcuni di essi, seguano un andamento diverso, fornendo una copertura altrimenti inesistente.
E’ ovvio però che non è possibile azzerare completamente il rischio che l’investitore sostiene. Infatti, il rischio complessivo che grava su un’attività risulta dall’azione di diversi fattori.
Alcuni di essi sono fattori specifici, cioè riguardano solo quella determinata attività. Tali fattori possono essere eliminati attraverso opportune strategie di diversificazione, poiché tendono a neutralizzarsi componendo portafogli formati da più titoli. Per tale motivo, il rischio a essi legato è definito rischio diversificabile, rischio specifico o rischio non sistematico.
Gli altri sono fattori comuni che agiscono cioè contemporaneamente su un determinato numero di titoli. Essi tendono a influenzare tutte le attività finanziarie e non possono essere eliminati per mezzo della diversificazione. Il rischio a essi legato è definito rischio sistematico, rischio non diversificabile, rischio di mercato.

La diversificazione, in sintesi, è alla radice della differenza tra lo scarto quadratico medio di un singolo titolo e lo scarto quadratico medio di un portafoglio (o di un indice). Nel lungo termine, se gli investitori hanno aspettative razionali, un portafoglio opportunamente diversificato risulta influenzato solo dal rischio non diversificabile, che è di conseguenza l’unico che gli investitori si attendono di vedere remunerato.
Qual è la misura opportuna del rischio da utilizzare quando oggetto di analisi non è il rischio di un singolo titolo ma il contributo fornito dal titolo al rischio complessivo di un portafoglio di attività finanziarie? Sicuramente non la deviazione standard di un singolo titolo, poiché considera il rischio dell’attività come a sé stante, senza porla in relazione con altre.
Per giungere all’identificazione di un indice migliore è dunque necessario considerare la covarianza esistente tra i rendimenti delle attività di un portafoglio diversificato.

Analisi del rendimento e del rischio di portafogli.
Il rendimento atteso di un portafoglio è dato dalla media ponderata del rendimento atteso delle singole attività finanziarie contenute nel portafoglio. In un portafoglio contenente N attività la cui incidenza relativa è indicata con la lettere X, il rendimento atteso del portafoglio, Rp, è:
rp= XArA + XBrB + … XNrN
Invece lo scarto quadratico medio determinando ponderando lo scarto quadratico medio delle singole attività detenute in portafoglio non è la misura corretta del rischio di portafoglio. E’ necessario considerare la covarianza esistente tra i rendimenti delle attività incluse in un portafoglio diversificato.

Che cos’è la diversificazione?

da Centro Studi Moneyfarm 28 Gennaio 2020, 3:44 pm

Il rischio è purtroppo una componente imprescindibile degli investimenti: per questo la diversificazione è la regola d’oro di ogni buona strategia.

Non importa quanto tu sia sicuro delle tue capacità o della tua conoscenza dei mercati. Concentrare le tue risorse su pochi asset non è mai una buona idea e per questo semplice motivo la diversificazione è cruciale per costruire un portafoglio solido.

Il valore di un’azione (pensa per esempio ai titoli bancari quotati su Piazza Affari) può diminuire anche del 90% del suo valore in un periodo relativamente breve. Per questo motivo concentrarsi su pochi titoli è rischioso. Diversificare vuol dire, appunto, distribuire le tue risorse su numerosi strumenti (possibilmente con caratteristiche diverse) in modo da bilanciare il rischio e ottimizzare i profitti.

Il rischio è diffuso ovunque e può riguardare qualsiasi asset inclusa nel tuo portafoglio. Può insidiare singole aziende, comparti, paesi o intere asset class. Questo non vuol dire che i soldi non investiti sono al sicuro. L’inflazione andrà a erodere il loro valore nel tempo. L’inflazione è una certezza, il rischio è un’eventualità che si può gestire facilmente con l’aiuto di un esperto che sia capace di costruire un portafoglio diversificato. E il compenso che otterrai ti premierà nel lungo termine.

Come controllare il rischio?

Il miglior modo di controllare il rischio è diversificare. Chiunque capisca di investimenti ti potrà confermare che la diversificazione è la base di ogni strategia di investimento equilibrata.

Chi ti consiglia di investire tutti i tuoi risparmi in un unico titolo – la cronaca dei risparmiatori truffati dalle banche andate in risoluzione l’anno scorso ci racconta che purtroppo ci sono ancora persone che lo fanno – è probabilmente in malafede.

Scopri la proposta d’investimento costruita per te

Le principali asset class (come per esempio azioni, obbligazioni, valute) non si muovono in maniera parallela l’una con l’altra. A volte ai rialzi di una corrispondono i ribassi di un’altra. Avere i piedi in più scarpe ti aiuta a massimizzare i profitti e a compensare le perdite con i guadagni.

Lo stesso vale per la diversificazione per aree geografiche. Esistono talvolta fattori di rischio specifici a una singola regione, a cui altre sono immuni.

Trovare il giusto equilibrio tra diverse asset class e tra diverse aree geografiche è il segreto per costruire un portafoglio ben diversificato.

La sfida per l’investitore

Un investitore, con un budget limitato, diciamo inferiore ai 10.000 euro, poche conoscenze dei mercati o poco tempo per monitorare le tendenze economiche può trovare difficile costruire un portafoglio ben diversificato. Naturalmente, le stesse considerazioni sono valide anche per investitori che dispongono di una base di partenza più cospicua come 20.000 o 50.000 euro (o naturalmente anche 100.000 euro) . Si tratta di un lavoro a tempo pieno che richiede tempo, esperienza e conoscenze. Il suggerimento è sempre quello di rivolgersi a degli esperti.

Oggi esistono strumenti che permettono di diversificare in modo semplice, come l’acquisto di quote in fondi o in Etf. Acquistando questi ultimi, è possibile ottenere un’esposizione diversificata su un mercato o una asset class in modo semplice ed efficace. Risparmiando molto sui costi.

A Moneyfarm offriamo portafoglio diversificati in Etf. Il nostro team di asset allocation monitora i mercati per scegliere la combinazione che in grado di offrire la migliore esposizione per proteggere e accrescere i tuoi risparmi.

Moneyfarm è il Consulente Finanziario Indipendente che ti guida e gestisce il tuo capitale con un investimento su misura e un consulente dedicato sempre al tuo fianco.

– Votati migliore servizio di consulenza finanziaria in Italia per il quarto anno consecutivo
– Scelti da più di 160.000 investitori in tutta Europa
– Consigliati da più del 90% dei nostri clienti

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: