I movimenti attesi nel cross euro dollaro nella giornata odierna

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Le opzioni binarie sul cross euro dollaro americano

Il dollaro americano è stato prontamente rivenduto in una dinamica di mercato caratterizzata da prese di profitto velocissime, prese di stop altrettanto rapide e ritorno di fatto allo status quo che ha caratterizzato i giorni antecedenti. La prima considerazione che va fatta è che il cambiamento di forward guidance della Fed dal precedente senso quantitativo a quello attuale qualitativo, rende di fatto i dati quasi esclusivamente interpretabili in ottica di breve periodo e quindi utili per essere tradati laddove si cerca volatilità immediata più che estensione dei movimenti.

Le Borse, nella misura in particolare del benchmark S&P500 hanno invece messo a segno una fiammata verso i massimi per poi riallinearsi al precedente livello medio dei prezzi. “Come sempre appare piuttosto sterile lanciarsi in previsioni di dati di questo tipo, che a poco servirebbero in ottica operativa. Più utile invece, alla luce anche di quanto emerso dal FOMC, quali potranno essere le eventuali reazione a fronte degli scenari più verosimili per questo pomeriggio. La Fed non ha fatto che confermare quanto era giù più che noto e diventa difficile leggere i dati di oggi in relazione alle ripercussioni sul fronte di politica monetaria; il prossimo meeting del FOMC è lontano nel tempo, a metà giugno. E’ lecito dunque attendersi una reazione per così dire pura del mercato, nel senso che dati positivi potranno andare a premiare il dollaro americano contro le altre major e contro oro, mentre in principio le Borse potranno tentare nuove salite salvo poi auspicabilmente riallinearsi a movimenti sensati al ribasso.” Questo scrivevamo nel Morning Adviser dello scorso venerdì, spiega Davide Marone di DailyFx e ci sentiamo di ribadire in pieno la view che contempla di fatto un mercato caratterizzato da buone reazioni ai dati macroeconomici ma circoscritte nel breve, aggiungendo che ancora una volta le banche centrali guideranno in maniera spiccata (vedi la BCE giovedì) l’azione dei prezzi degli asset di riferimento, in attesa dell’instaurarsi di importanti input che potranno eventualmente provenire dal fronte Fed ma non prima di un mese.

Forex, pochi movimenti e volatilità ridotta nella giornata odierna

Il forex resterà l’unico mercato attivo oggi per cui potremo porre tutta l’attenzione su di esso, con l’idea di individuare la dinamica del dollaro americano proprio in relazione al Dollar Index per prendere posizionamenti sui cambi interessati e su quelli strettamente correlati. Ancora una volta però l’euro continua ad essere in posizione di forza nei confronti del dollaro americano fino ad eventi significativi proprio sul versante Banche Centrali, con la possibilità di rivisitazione dei valori di massimo a 1,39 con vista sul gap di apertura settimanale tra 1,3885 e 1,3845.

EurUsd: price action nel forex che dopo gli ampi movimenti al rialzo della seconda settimana di aprile e la buona correzione partita ad inizio settimana, resta confusa. Per il secondo giorno consecutivo sul daily è apprezzabile la formazione di pin candle molto accostabili a gravestone fly, laddove i tentativi di rialzo sono stati poi prontamente sviliti. Tecnico è infatti stato il movimento di ripresa di 1,3840 per andare al primo target a 1,3860, sviluppatosi poi in senso opposto con il perforamento al ribasso dello stesso 1,3840 verso l’altro preciso livello di 1,3810 che torna dunque come supporto. Ancora dunque buoni gli acquisti da questo livello ancora una volt per rivedere area 1,3840. Lo stop loss può essere posizionato relativamente vicino e può ritenersi anche un reverse verso allunghi in primo luogo a 1,3790. 1,3775 il livello successivo.

EurJpy: seduta scarsamente rivelatrice quella di ieri su questo cross a dispetto dei movimenti tecnici ai quali invece avevamo assistito durante al giornata di mercoledì. Il grafico orario appare quello migliore da osservare per l’operatività, con la media mobile esponenziale a 21 periodi che funge bene da supporto dinamico in area 141,40 per acquisti verso 141,80 e 142 in estensione. Da quelle aree è pensabile rimettersi short dal momento che, nel momento in cui scriviamo, le possibilità in vendita si articolano bene solo sotto area 141,20 verso 140,85.

Euro Dollaro (EURUSD)

*76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Cambio Euro Dollaro in tempo reale

*Il tuo capitale è a rischio.

Quotazione e grafico EUR/USD

*I dati intraday e in tempo reale sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Dati completi Euro Dollaro (EURUSD)

Ultimo valore 1,086
Chiusura precedente 1,0876
Minimo oggi
Minimo (52 sett.) 1,069
Simbolo EUR/USD
Var. % -0,14%
Apertura
Massimo oggi
Massimo (52 sett.) 1,1447

Descrizione Euro Dollaro (EURUSD)

Il cambio Euro Dollaro, conosciuto universalmente con il codice EURUSD, rappresenta il tasso di cambio tra l’EURO e il DOLLARO USA, il più importante nel mercato del Forex e il più scambiato neltrading online.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Da solo, il cambio Euro Dollaro copre quasi un terzo degli scambi sul mercato valutario, per questo la quotazione di EURUSD è di gran lunga la più seguita sul Forex.

Cambio euro-dollaro (EURUSD): caratteristiche

Gli Stati Uniti e l’Unione Europea sono le due potenze economiche più grandi del mondo. Il dollaro USA è la valuta più scambiata e più diffusa al mondo.

La moneta dell’Eurozona, l’Euro, è la seconda valuta più diffusa al mondo.

EURUSD: il ruolo del Dollaro Americano

La valuta statunitense ha un ruolo importante ed unico nel mondo della finanza internazionale: come valuta di riserva utilizzata a livello mondiale, il dollaro USA viene scelto come valuta per la maggior parte delle transazioni internazionali.

Quando le banche centrali mondiali detengono riserve in valuta estera, una grande frazione di tali riserve sono espresse in Dollari Americani. Inoltre, molti paesi scelgono di ancorare il valore della propria valuta a quello del dollaro o semplicemente rinunciano completamente ad avere una propria moneta, scegliendo di utilizzare direttamente quella statunitense per regolare le transazioni sul proprio territorio.

Infine, il prezzo dell’oro (e di molte altre materie prime come il petrolio) è espresso generalmente in dollari USA.
Non solo, anche l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) opera transazioni e quotazioni in $. Questo significa che quando un paese acquista o vende petrolio, acquista o vende contemporaneamente Dollari USA, determinando quindi fluttuazioni nel suo prezzo.

Tutti questi fattori contribuiscono a definire lo status ultradecennale del dollaro come valuta più importante del mondo.

EURUSD: il ruolo dell’Euro

Nel complesso, l’Unione Europea rappresenta la regione economica più grande del mondo, con un PIL di più di 13 miliardi di dollari. Proprio come quella degli Stati Uniti, l’economia europea è fortemente focalizzata su servizi e produzione industriale.

Quando l’attività economica nell’Unione europea è in via di rafforzamento, l’Euro generalmente si apprezza; quando l’attività rallenta, invece, l’Euro tende ad indebolirsi. Il tutto ovviamente al netto di altri fattori come le politiche monetarie e quanto stiamo per descrivere nel prossimo paragrafo.

Altri fattori che influenzano il cambio Euro Dollaro

Il fattore principale che influenza la direzione del cambio è la forza delle rispettive due economie: l’Eurozona e gli Stati Uniti.
A parità di condizioni esterne, una crescita maggiore dell’economia statunitense rafforza il dollaro nei confronti dell’Euro, e un crescita più forte dell’economia dell’Unione Europea offre slancio all’euro contro il dollaro.

Un elemento chiave della forza relativa delle due economie sono i tassi di interesse. Quando i tassi di interesse negli Stati Uniti sono più alti rispetto a quelli dell’Eurozona, il dollaro generalmente si rafforza. Al contrario, quando i tassi di interesse sono più alti nella zona Euro, il dollaro si indebolisce. Tuttavia, sappiamo che i tassi di interesse da soli non possono servire a prevedere i movimenti sull’euro-dollaro.

Un altro driver importante che ha una forte influenza sul cambio euro dollaro è l’instabilità all’interno delle economie che fanno parte dell’Eurozona.

Mentre i paesi che compongono l’Eurozona a lavorare insieme agli altri, a volte sorgono delle differenze. Se queste differenze appaiono gravi o potenzialmente pericolose per la stabilità futura dell’Area, l’USD si rafforzerà nei confronti dell’euro.

I market mover più importanti per il cambio EURUSD

Combinando gli indicatori macroeconomici a più alto impatto per il dollaro USA e l’Euro, ecco una selezione dei market mover più importanti sul cambio euro-dollaro:

  • USD: tassi di interesse Fed
  • USD: Non-farm payrolls
  • USD: disoccupazione
  • USD: indice dei prezzi al consumo
  • USD: indice delle vendite al dettaglio
  • USD: fiducia dei consumatori
  • USD: PIL (Prodotto interno lordo)
  • EUR: tassi di interesse BCE
  • EUR: indice dei prezzi al consumo
  • EUR: indice ZEW (Germania)
  • EUR: PIL Eurozona e Germania
  • EUR: bilancia commerciale
Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: