Il dollaro riprenderà la corsa

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il dollaro riprende la corsa l’euro soffre, giù l’oro

Le elezioni di medio termine statunitensi non hanno determinato particolari scossoni sui mercati finanziari. Le borse, infatti, hanno accolto in maniera positiva i risultati, in gran parte in linea con le attese. Il dollaro, dopo aver perso terreno ad inizio settimana, ha chiuso l’ottava in gran spolvero, anche per via dei report del FOMC, il braccio di politica monetaria della Federal Reserve, che ha preannunciato altri rialzi dei tassi di interesse. Il prossimo sarebbe in programma già per dicembre. In questo scenario il cambio euro/dollaro ha chiuso le contrattazioni a 1,1333, non lontano dai minimi dell’ultimo anno e mezzo. Un’eventuale discesa sotto quota 1,13 aprirebbe spazio per ulteriori rafforzamenti del dollaro, mentre avremo un primo segnale di rimonta soltanto nel caso in cui il cambio risalisse sopra 1,15.

Resta ben impostata la sterlina, che sulle attese per un accordo sulla Brexit, si è riportata sui massimi da 6 mesi contro la moneta unica, con il rapporto euro/sterlina negoziato a 0,873. In altre parole con una sterlina si ricevono 1,145 euro, a fronte degli 1,11 di inizio settembre. Nonostante questo recupero la sterlina vale ancora oltre il 12% in meno rispetto ai valori precedenti il voto della Brexit del giugno 2020.

Il temporaneo allentamento della tensione sulle borse, in congiunzione con il nuovo rafforzamento del dollaro, ha contribuito a spingere nuovamente al ribasso l’oro, reduce da 6 sedute consecutive in negativo. Le quotazioni del metallo giallo sono scese in area 1.210 dollari l’oncia, mentre l’argento ha accusato perdite ancora superiori, riavvicinando i 14$. Prosegue la fase di grande difficoltà del petrolio, che in poco più di un mese ha perso il 20% del suo valore (con addirittura dieci sedute consecutive di ribassi nelle ultime due settimane). Le quotazioni del WTI, punto di riferimento per il greggio americano, sono scivolate sotto quota 60 dollari, mentre il Brent nord europeo vale poco meno di 70 dollari.

Il dollaro riprenderà la corsa?

NIKKEI ai minimi di inizio anno chiude la sessione odiena con -3%, con un rafforzamento dello yen contro le principali majors durante la sessione asiatica. Mercati ancora trainati dalle ripercussioni del dato deludente dello scorso venerdì sulle buste paga del settore non agricolo. Secondo i principali analisti, questo dato capovolgerebbe completamente lo scenario di inizio anno per quanto concerne le future decisioni del nuovo governatore Fed. Sembra ovvio per il momento che la scelta dovuta sarà quella di far prolungare l’immissione di liquidità nell’economia statunitense per almeno la prima parte del 2020.

Il $ debole sta avendo ripercussioni positive sulle quotazioni del GOLD che sembra essersi stabilizzato in questa apertura di settimana sul livello 1,250$ l’oncia che ha costituito invece il livello di resistenza delle settimane passate. Sembra plausibile che il metallo giallo si possa portare nelle prossime giornate fino a 1,280$ l’oncia. Secondo l’ultima survey dell’emittente finanziaria CNBC, il 57% dei rispondenti vede il mercato del GOLD come nettamente rialzista per il resto della settimana.

Possibilità di rialzi su USD\JPY che ha toccato i minimi dell’ultimo mese a 102.87 e si appresta ad uscire dall’area di ipervenduto, resistenze a 103.60 e successiva a 104 yen. Probabili rialzi ache su GBP\USD e GBP\JPY.

EUR\USD vede pertanto stravolte anche le previsioni di medio periodo con un sentimento di prevalenza al rialzo. Secondo alcuni analisti è possibile a breve il ritorno a valori sopra 1.38$, mentre, la giornata si è aperta con un ritracciamento fisiologico sopra il livello 1.3600 che resta il principale supporto.

Possibilità di rialzi su USD\JPY che ha toccato i minimi dell’ultimo mese a 102.87 e si appresta ad uscire dall’area di ipervenduto, resistenze a 103.60 e successiva a 104 yen. Probabili rialzi ache su GBP\USD e GBP\JPY.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Attenzione a BITCOIN prossimo alla resistenza dei 940$ che se rotta potrebbe vedere un allungamento almeno verso i 970$.

Fitto il calendario macroeconomico per la giornata di oggi:

08:45 EUR Inflazione Francia

10:00 EUR Prezzi al consumo Italia

10:30 GBP Prezzi alla produzione UK

10:30 GBP Inflazione UK

11:00 EUR Produzione Industriale EU

14:30 USD Vendite al dettaglio USA

14:30 USD Indice prezzi importazioni USA 16:00 USD Scorte delle imprese USA

Euro riprende la corsa contro il dollaro

L’euro riprende la propria corsa contro il dollaro, mostrando come quello che doveva essere il periodo della “super” moneta verde non sia ancora arrivato, soprattutto se oggi scambia con un aumento dello 0,10%, a $1,1910.

Per ciò che riguarda gli altri cross di europeo interesse è possibile notare che la sterlina sale sul dollaro dello 0,14%, a $1,3336; lo scambio euro-yen cresce dello 0,16% a 132,39 mentre l’euro guadagna anche sul franco svizzero lo 0,08% a 1,1689. Unico cross in perdita è quello euro-sterlina con un calo dello 0,03%, a 0,8931.

La moneta europea, non senza qualche preoccupazione di alcuni investitori, sta continuando ad essere forte ed a conquistare terreno nel mercato valutario pur rimanendo all’interno dei massimi degli ultimi due mesi. Questo non significa che il dollaro sia dovunque “debole”: sta infatti recuperando sullo yen con un aumento dello 0,07% a 111,17, dopo aver rotto al ribasso la soglia ieri arrivando 110,85 (toccando in effetti il minimo in due mesi, N.d.R) E importante però sottolineare come in questo specifico caso sia la politica estera ad influenzare l’andamento del cross visto che a direzionare il mercato valutario e lo scambio in tal senso sarebbero state delle indiscrezioni su un possibile nuovo test missilistico della Corea del Nord.

Nel mercato Forex il dollaro è senza dubbio un pensiero fisso degli investitori e non solo, soprattutto in funzione del possibile voto del senato americano sulla riforma fiscale e dell’audizione davanti allo stesso del prossimo direttore della Fed, Jerome Powell: l’esperto parlerà dei tassi di interesse, chiamati a salire ancora davanti alla riduzione graduale del bilancio della Federal Reserve americana.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: