L’importanza di unire l’analisi fondamentale all’analisi tecnica

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’importanza di unire l’analisi fondamentale all’analisi tecnica

Una delle prime cose importanti da controllare prima ancora di iniziare ad aprire e chiudere posizioni nel mercato, è verificare le notizie economiche che potranno avere un forte impatto macroeconomico. Oltre a questo, diventa anche indispensabile fare il monitoraggio quotidiano del contesto economico in cui la massa degli investimenti si trova ad operare.

Se pensiamo che la teoria del prezzo Dow si trova in una zona che riflette il tutto intorno ad essa, è fondamentale capire l’ambiente in cui ci si trova, ed ecco perché non si può prescindere dall’analisi fondamentale.

Per trovare la tendenza dominante del mercato bisognerebbe in ogni caso far corrispondere la nostra analisi tecnica con la nostra analisi fondamentale, cosa che accade per la maggior parte delle volte, ma non sempre.

Una volta capito che l’analisi tecnica ha in sé tutta una serie di informazioni su cui tutti gli operatori si basano, si capisce anche che per completare queste informazioni è fondamentale poter unire l’analisi fondamentale.

Allo stato attuale, il mercato ha dei trend temporali che possono cambiare anche in breve tempo, soprattutto quando c’è alta volatilità nel mercato. Ecco perché dobbiamo essere vigili ogni istante che ci si trova sul mercato, al fine di capire meglio i cambiamenti che si verificano e cercare di sfruttare la bidirezionalità delle nostre operazioni. L’obiettivo finale è ovviamente quello di estendere il numero di trade vincenti, di minimizzare le perdite e di migliorare le probabilità di successo, ogni settimana e ogni mese.

È importante anche capire che il mercato non si discute, esso va capito. Bisogna per questo motivo seguire le indicazioni dei trend principali (che sono poi quelli definiti dall’analisi fondamentale, che torna in auge ancora una volta) al fine di capire se aprire una posizione long o short.

Bisogna ricordare che una buona combinazione di analisi fondamentale e analisi tecnica è la base per un trading produttivo e sostenibile. D’ora in poi, bisogna trovare il modo di investire con entrambe, non ci si può più concentrare su una delle due.

C’è ancora chi dice che una delle due analisi è migliore dell’altra, la realtà è che sono entrambe importanti. Certo, ci sarà sempre chi preferisce una delle due, ma da qui a non usare proprio l’analisi che non si preferisce, è un errore che non bisognerebbe fare se si vuole avere la certezza di guadagnare denaro in maniera costante.

Scopri i segreti delle Opzioni Binarie, impara le tecniche e le strategie più utilizzate.
Scarica GRATIS le tue guide al trading su Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Analisi fondamentale

Parallelamente all’analisi tecnica che si prefigge di indagare le motivazioni che muovono una quotazione sul mercato in termini numerici e grafici, l’analisi fondamentale parte dagli accadimenti esterni, per poi arrivare al grafico solo in un secondo momento, contestualizzando quest’ultimo in un’ottica d’insieme.

Analisi fondamentale

L’analisi fondamentale si preoccupa di studiare l’andamento di un trend da un punto di vista economico più generale, avendo come spettro d’analisi un campo molto più vasto di elementi, che copre l’intero sistema finanziario. In tal senso, dunque, mentre l’analisi tecnica si preoccupa di studiare gli aspetti quantitativi, l’analisi fondamentale concentra l’attenzione su principi qualitativi.
Alla base della disciplina fondamentale vi è la convinzione che qualsiasi attività quotata sul mercato abbia un valore di mercato differente dal proprio valore intrinseco e che il prezzo di quotazione tenda, a lungo andare, ad avvicinarsi a tale valore intrinseco, o reale.

Obiettivi dell’analisi fondamentale

L’obiettivo dell’analisi fondamentale è il comprendere quali fattori influenzino l’andamento della quotazione e fino a che punto questi stessi risultino determinanti: tra le materie analizzate vi sono sia gli aspetti patrimoniali e di bilancio legati all’effettivo stato di salute delle aziende, sia le dinamiche macro e micro economiche, relative allo stato di salute finanziario capillare.
Nella definizione degli indicatori macroeconomici rientrano tutti quegli ambiti specifici di attività economica di un Paese (quale il settore industriale, commerciale e lavorativo) che hanno pubblicazione usualmente mensile (dal Governo e da istituti del settore privato) e forniscono un quadro economico generale.

L’analista fondamentale partirà dunque con l’analizzare:
– il contesto economico di riferimento
– il settore in oggetto (in confronto anche agli altri settori)
– i dati specifici relativi al soggetto indagato

Vantaggi e svantaggi dell’analisi fondamentale

Se, come indica il nome stesso, l’analisi fondamentale è un punto cardine per comprendere le “fondamenta” che stanno alla base di un’attività, tale disciplina ha sia aspetti favorevoli, che contrari.

Tra i principali vantaggi dell’analisi fondamentale vi sono:
– ricerca del valore reale
– determinazione del valore intrinseco
– vaglio delle condizioni macro e micro economiche (e delle opportunità che da esse originano)
– analisi più chiara di lungo termine

Tra gli aspetti negativi ve n’è uno che prevale su tutti, vale a dire la vastità e la complicatezza di taluni indicatori. Questi stessi, oltre ad essere innumerevoli e spesso similari, possono portare l’investitore a confondersi ulteriormente le idee, avendo di fronte una serie di numeri senza competenze sufficienti per comprendere quali di questi abbiano maggiore rilevanza e quali di questi siano più influenti a livello di mercato.

Tra i principali fattori indagati dall’analisi fondamentale vi sono:

  • annuncio dei tassi di interesse
  • andamento del PIL
  • inflazione, indice CPI (dei prezzi al consumo) ed indicatori della spesa
  • tasso d’occupazione (e, soprattutto di unemployment)
  • bilancio statale (bilancia dei pagamenti, surplus/deficit e rapporto debito/PIL)
  • politica monetaria
  • politica fiscale

Tra gli attori di spicco che giocano un ruolo attivo a livello di incidenza sull’analisi fondamentale, vi sono le Banche Centrali, le quali regolano sia le politiche economico monetarie di una nazione, sia i flussi di investimento in entrata e in uscita. Essendo le economie basate sul sistema monetario locale, le stesse valute sono tra le prime a risentire delle variazioni politiche attuate (specie per quanto concerne misure di politica monetaria), che a loro volta determinano mutazioni in termini di economia reale.
Queste stesse hanno forte impatto anche sul bilancio statale, il quale tramite la bilancia dei pagamenti tiene sotto controllo i rapporti commerciali da e verso l’estero

I due termini più rappresentativi dell’analisi fondamentale sono invece costituiti da PIL ed inflazione. Mentre il Prodotto Interno Lordo è infatti un chiaro indicatore della produttività e dell’intraprendenza di un Paese, l’inflazione è direttamente legata al concetto di potere d’acquisto, che a sua volta influenza la propensione dei consumatori (e dei risparmiatori) ad agire sul mercato reale.

Rivolgendosi infine al tasso di occupazione, minore sarà la percentuale di disoccupati nel Paese, migliore sarà il segnale lanciato alle economie mondiali di un vigoroso stato di salute nazionale, alla cui analisi dovrà essere però accompagnato uno studio approfondito dell’andamento dei salari medi.

Analisi fondamentale Forex

Salve gentile lettore e benvenuto alla nostra guida sull’analisi fondamentale nel campo del Forex. L’analisi fondamentale nel Forex, insieme all’analisi tecnica, costituisce il metodo di studio migliore per tutto ciò che accade sui mercati finanziari, parliamo di indagini senza le quali i traders si troverebbero spiazzati, proprio come capita di sentirsi se ci si ritrova nel bel messo di un deserto senza neanche avere una bussola per orientarsi.

Prima di cominciare, segnaliamo un eccellente servizio di segnali di trading forex che ha dimostrato nel tempo di essere estremamente affidabile. Il servizio è completamente gratuito (basta un’iscrizione) ed è offerto dal broker forex Investous: clicca qui per ricevere gratis i migliori segnali forex.

Consapevoli dell’importanza della materia abbiamo deciso di fornirti una buona guida preliminare all’analisi fondamentale sul Forex, un piccolo vademecum da consultare ogni qual volta hai dimenticato una nozione importante e ti rendi conto che è arrivato il momento di andare a rinfrescarla. Ci auguriamo che tu ti prenda 5 minuti del prezioso tempo che hai a disposizione per arrivare fino in fondo e comprendere i rudimenti e l’importanza di una analisi che ha veramente un ruolo centrale nella quotidianità di ogni trader intenzionato a vivere professionalmente la sua attività.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo

Leva fino a 400 per trader professionisti

Metatrader 4 disponibile

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso

L’analisi fondamentale forex può essere completamente inutile se non si utilizzano piattaforme forex adeguate. In effetti solo le migliori piattaforme forex garantiscono un’esperienza di trading di buon livello. A cosa ci riferiamo? A piattaforme autorizzate, quindi oneste, e convenienti, quindi senza commissioni e completamente gratuite. Un esempio di piattaforma consigliata per il trading forex è Plus500, una delle piattaforme più amate dai trader a livello europeo. Il trading online potrebbe comportare di rischi di perdita sul capitale. Pubblichiamo anche la nostra classifica delle migliori piattaforme per fare trading sul forex e sugli altri principali mercati finanziari.

Analisi fondamentale Forex: scopriamola insieme

L’analisi fondamentale nel mercato Forex è anche chiamata “analisi macroeconomica”. I professionisti del settore usano questo tipo di studio per riuscire a prevedere su archi temporali di media e lunga distanza quali potrebbero essere i prezzi dei beni, dei titoli e delle valute sui mercati internazionali, proprio come il Forex. L’analisi fondamentale è sempre effettuata da analisti professionisti che sono in grado di descrivere gli eventi economici e di immaginare le ripercussioni che essi hanno ed avranno sul mercato Forex. Entriamo maggiormente nello specifico nei paragrafi che seguono.

Le indagini macro economiche sono studi sulle cause “macroeconomiche” che hanno la capacità, il potere se vogliamo, di andare ad influenzare la domanda e l’offerta di valute sul più grande mercato al mondo che è il Forex, come anche su tutti gli altri mercati possibili e immaginabili.

L’analisi fondamentale nel Forex si concentra sia sulla situazione economica generale di una determinata nazione, ma anche sulla situazione economica mondiale, ma a volte anche soltanto su certi gruppi di Stati e va ad individuare i rapporti che intercorrono tra di loro. Il mercato funziona come un tutt’uno, una inscindibile totalità di fattori che si muovono tutti insieme in maniera correlata. I cambiamenti nell’economia avranno, prima o poi, un loro peso specifico sull’andamento della domanda e dell’offerta delle valute del Forex, come anche sulle materie prime e sulle azioni.

La cosa interessante è che il mercato Forex non solo sconta tutte le variazioni economiche che si verificano, ma naturalmente anche le decisioni politiche svolgono un ruolo importantissimo nell’andamento perchè sono direttamente correlate ai risultati economici delle entità nazionali, ma anche quando la correlazione non è così diretta la politica mantiene un suo peso molto importante sull’andamento del Forex come di tutti gli altri mercati. Non sono da sottovalutare neanche gli aspetti sociali ed il potenziale impatto dei cambiamenti climatici sul commercio delle valute.

Sembra incredibile eppure tutti questi fattori vanno presi in considerazione per fare analisi puntuali che poi porteranno a risultati concreti e più che soddisfacenti nell’investimento.

L’analisi fondamentale nel Forex: i fondamentalisti

NO per fortuna non stiamo parlando di coloro che tante paure e terrore stanno causando negli ultimi anni nei Paesi occidentali, molto più semplicemente fondamentalisti vengono chiamati coloro che fanno dell’analisi fondamentale sul Forex il loro strumento primario di lavoro.

L’analista fondamentale nasce come figura nell’ambito del mercato azionario, quello delle azioni emesse dalle grandi aziende come Microsoft, Apple etc… etc… Quando un fondamentalista si pone all’analisi delle potenzialità di una azienda e le definisce, il suo compito secondario poi è quello di considerare quale sarà il valore futuro delle azioni di tale azienda confrontandolo con l’attuale valore di mercato.

Gli analisti fanno delle valutazioni di bilancio che dopo essere state concluse con precisione e cautela vengono pubblicate. Quando una analisi autorevole viene resa nota è destinata a stimolare di molto il movimento al rialzo o al ribasso delle quotazioni della società presa in esame. Ovviamente le analisi non vengono fatte dagli insiders delle aziende ma da persone esterne che devono compiere il loro dovere nel più obiettivo dei modi senza truccare i risultati naturalmente.

Grazie alle analisi che tu stesso puoi fare ed a quelle che vengono pubblicate tu puoi decidere come e quando investire sul mercato Forex come anche su tutti gli altri mercati disponibili in rete, semplicemente seguendo le previsioni degli analisti tu puoi speculare grandemente sui movimenti al rialzo o al ribasso che sono causati dalle previsioni, positive e negative, che vengono pubblicate.

Chi predilige l’analisi fondamentale per investire parte sempre e soltanto sulla base dei bilanci societari oppure, nel caso del Forex, quelli nazionali per decidere come comportarsi. L’analisi tecnica invece è stata sempre in contrapposizione con quella fondamentale in quanto parte da presupposti completamente differenti, per questa ragione l’abbiamo approfondita in un articolo differente che puoi consultare sempre nel nostro sito. In ogni caso oggi la tendenze è quella di trovare dei punti di incontro tra i due tipi differenti di analisi perchè è certamente la strada migliore e sia gli uni che gli altri analisti possono giovare, mentre investono, delle tecniche di ambedue le correnti di pensiero.

Buona norma per qualsiasi analista fondamentale è quella di specializzarsi in determinati settori dell’economia e delle finanza per capire quali sono i dati più rilevanti da prendere in considerazione, in questo modo con l’esperienza che si matura nel tempo si riesce facilmente a comprendere quali sono le ripercussioni sui mercati di certi avvenimenti, non a caso il miglior amico dell’analista fondamentale è il taccuino accompagnato da una penna per annotare al dato avvenimento la data conseguenza.

I mercati sono ciclici e reagiscono in maniera simile a certi avvenimenti, quindi questo li rende prevedibili in una qualche misura, è proprio questo che riempie di sicurezze e speranze chiunque opera sul Forex sia esso un analista tecnico o fondamentale, se lo studio alla base c’è stato ed era approfondito si hanno sempre eccellenti possibilità di arrivare a profitto, se invece ci si illude di poter guadagnare investendo casualmente si resta inevitabilmente delusi, per questo il nostro invito è sempre quello di ragionare e studiare le diverse situazioni ogni qual volta si intende piazzare ordini a mercato.

Analisi fondamentale Forex: gli indicatori economici

Ora vogliamo scendere maggiormente nel dettaglio andando a parlare di quelli che sono gli indicatori economici che gli analisti fondamentali tengono in stretto controllo per fare la propria tipologia di analisi. Gli indicatori di cui parleremo sono importanti perchè ad essi devi guardare ogni qual volta vuoi comprendere come si comporterà una valuta e se il tuo valore sarà in rialzo o in ribasso rispetto a quelle di altri Paesi, in quanto, come già saprai, il Forex si negozia in coppie di valute contrapposte e non sulle singole valute.

Avrai sicuramente già sentito parlare di indicatori economici. Questi dati sono dei numeri statistici misurati in un determinato arco di tempo e forniscono delle stime di crescita per i mesi successivi. Le informazioni prodotte da essi vengono sfruttate soprattutto da chi fa trading con il metodo dell’analisi fondamentale. L’insieme dei risultati di uno o più indicatori suggeriscono un miglioramento o un peggioramento della situazione economica e sono utili per determinare la tua strategia futura su un cross.

Lo studio della macroeconomia è molto complesso e affascinante al tempo stesso, perchè diversi fattori possono influenzare un dato. I dati si basano semplicemente su aspettative di crescita o di produzione futura. Questi dati non vengono utilizzati soltanto per fare trading, ma vengono considerati dai governi nazionali per prendere decisioni di politica economica. In seguito alla pubblicazione di un dato macroeconomico è possibile che nel mercato si verifichino situazioni di alta volatilità le quali rappresentano situazioni ideali per chi ama fare profitti sul Forex, soprattutto su base intraday.

  • Il prodotto interno lordo o PIL: quante volte al telegiornale avrai sentito parlare di PIL. Il PIL non è altro che il prodotto interno lordo di un Paese ovvero la spia più importante della sua situazione economica presente e futura. Il PIL è sicuramente il dato macroeconomico più importante in assoluto e bisogna sempre guardarlo per fare affari seriamente sul Forex. Il dato del PIL viene pubblicato ogni trimestre e quindi 4 volte all’anno il suo calcolo subisce degli aggiustamenti. Il PIL è la somma di tutti i beni e servizi prodotti da una nazione nell’arco dell’anno. Se il PIL è in positivo significa che quella data economia è forte ed in salute e lascia ben prevedere anche per gli avvenimenti futuri, se invece il PIL presenta il segno meno oppure si attesta sullo 0, non è un buon dato anzi può testimoniare la recessione in cui una nazione è caduta, di conseguenza la sua valuta sarà estremamente debole sui mercati, altrimenti la sua valuta sarà in crescita.
  • I dati sull’occupazione: I dati sull’impiego forniscono informazioni su quella che è la forza lavoro di un Paese di come essa è distribuita e di quali sono le previsioni per il futuro. In questo dato viene mostrato quanti posti di lavoro sono stati persi e quanti invece sono stati guadagnati, ma qui viene mostrato anche il numero di persone che diviene un “peso” per lo stato richiedendo il sussidio di disoccupazione. Quando l’economia gira per il verso giusto non si hanno problemi di disoccupazione, il valore del PIL aumenta e la gente è tutta impiegata o per lo meno la stragrande maggioranza di essa.
  • Inflazione: enorme importanza per il Forex risiede nel dato relativo all’inflazione. Il valore dell’inflazione è un altro importante indicatore macroeconomico perchè tale valore viene misurato attraverso l’Indice dei prezzi al consumo ed il deflatore del PIL. Se il PIL nominale risulta più alto del PIL reale, viene registrato un aumento dei prezzi sul mercato. L’inflazione è correlata al potere d’acquisto di una moneta e influisce sul suo valore di cambio in proporzione alle altre valute. Se l’economia è in sviluppo avviene l’aumento dell’Indice dei prezzi al consumo e i tassi d’interesse hanno un incremento. La valuta acquista di conseguenza un valore maggiore.
  • La Bilancia dei pagamenti: in questo caso parliamo della differenza tra le entrate e le uscite di valuta estera contro valuta nazionale. E’ determinata congiuntamente dal saldo “import-export” e dai movimenti di capitali. Un valore negativo può quindi essere causato sia da importazioni superiori alle esportazioni, tipico segnale di sopravvalutazione della moneta, sia da fughe di capitali, tipico indizio di mancanza di fiducia nella stabilità della moneta e nel futuro del paese. In generale quando i pagamenti ricevuti nel bilancio statale superano quelli inviati allora le cose girano bene e la moneta dovrebbe essere forte.
  • Debito pubblico: questo è un ulteriore motivo di preoccupazione per tutti gli italiani che al telegiornale sentono in continuazione che sta aumentando ed il dato in effetti è preoccupante per una nazione che non riesce ad arrestare la sua crescita. In sostanza rappresenta il valore complessivo del debito accumulato negli anni da uno Stato e finanziato in genere con l’emissione di titoli di stato. Non si deve confondere con il “disavanzo”, che è l’eccesso delle uscite sulle entrate in un anno soltanto. Nel trattato di Maastricht viene considerato eccessivo un debito pubblico superiore al 60 per cento del PIL.

Come hai potuto notare non sono pochi i dati da tenere in considerazione per fare analisi fondamentale, ma sono tutti importanti, in particolar modo quelli che abbiamo elencato che non sono neanche tutti quelli che in realtà si dovrebbero consultare per avere un quadro chiaro della situazione.

In ogni caso di grande aiuto per fare l’analisi fondamentale risulta essere il calendario MacroEconomico, ovvero il calendario, facilmente reperibile online, che riporta tutte le novità e le relative date di uscita di notizie importanti che possono avere un effetto sui mercati, già semplicemente consultando il calendario economico si può fare trading con più consapevolezza a patto di conoscere i risultati che certe notizie avranno sul Forex altrimenti è quasi inutile leggere il calendario.

Fare trading con l’analisi fondamentale è una tecnica che offre risultati eccellenti, migliorando la propria preparazione nel corso del tempo si può pensare di investire sul Forex, sempre sul medio e lungo termine anche facendo a meno dell’analisi tecnica e concentrandosi solo sull’analisi fondamentale.

Lista migliori piattaforme forex

Qui sotto trovi la lista delle migliori piattaforme per fare trading sul forex e sugli altri mercati finanziari. Sono tutte piattaforme autorizzate e regolamentate, quindi garantiscono un livello assoluto di fiducia e onestà. Inoltre sono piattaforme gratuite, senza commissioni e senza costi di nessun tipo. Se vuoi avere successo nel forex devi scegliere una buona piattaforma di trading, qui sotto trovi davvero le migliori in assoluto.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: