NYSE New York Stock Exchange quota ETF Bitcoin Futures

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

New York Stock Exchange quota i Bitcoin Futures ETF [guida]

Questa mossa renderà sempre più legale il trading Bitcoin, dopo che già 2 borse Exchange di Chicago hanno inserito i Bitcoin Futures e le opzioni.

Per approfondire come funzionano i Bitcoin Futures leggi questi 2 articoli:

Se riceve l’autorizzazione (e molto probabilmente la riceverà), sarà la terza grande Exchange americana a iniziare a negoziare con questi contratti. Il New York Stock Exchange ha ufficialmente chiesto alla Securities and Exchange Commission (SEC) il permesso di quotare e negoziare 5 nuovi fondi ETF legati a Bitcoin tramite NYSE Arca.

Gli ETF saranno basati su futures Bitcoin.

Quando il NYSE riceverà l’autorizzazione, sarà la terza grande istituzione americana a iniziare a negoziare con questi contratti.

Bitcoin Furtures ETF che cosa sono e come funzionano?

I 5 ETF proposti sono denominati “bull funds” e “bear funds”. Investire nel primo è una scommessa sul prezzo crescente rialzo, e sul secondo scommeti su di un prezzo discendente, cioè al ribasso.

Ogni fondo promette rendimenti o perdite differenti, da 1,25 a 2 volte. Un ETF è un prodotto di investimento che consente alle persone di scommettere sul valore crescente o discendente di un asset.

L’ETF possiede il bene, divide il valore del bene in azioni, e sono queste le quote che il cliente acquista. Pertanto, il cliente non possiede fisicamente il bene, ma può trarre profitto dalle variazioni del suo valore. In questo caso particolare, il prodotto che gli ETF possederanno saranno i bitcoin futures.

Nello specifico, tracceranno il mercato dei Bitcoin futures e offriranno agli investitori la possibilità di guadagnare più di quanto farebbero acquistando direttamente i Bitcoin o i futures.

Come affermano loro direttamente:

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

“[I fondi] non terranno conto del valore in dollari rispetto al valore del Bitcoin a prezzo spo,t perché il Fondo investirà in Contratti Futures Bitcoin piuttosto che direttamente in bitcoin, e i movimenti dei prezzi a bitcoin “spot” potrebbero non corrispondere direttamente ai movimenti dei prezzi del Bitcoin Contratti futures.”

Approfondisci come funzionano i Bitcoin futures

Va notato che i clienti di questi contratti futures non possiedono nemmeno Bitcoin. Sono offerti da CBOE e CME Group , due importanti borse di Chicago.

Questi prodotti sono stati lanciati a dicembre 2020. I contratti futures hanno costi di ingresso molto alti, poiché le istituzioni devono isolarsi dall’instabilità del Bitcoin – ad esempio, il requisito di margine per i futures Bitcoin al CBOE è del 44%.

Alcuni broker hanno successivamente iniziato a consentire ai loro clienti di negoziare sui contratti sulle loro piattaforme, ma anche con costi di ingresso molto elevati. Ad esempio, Interactive Brokers richiede un deposito a margine di $ 9.000.

Questi alti costi di ingresso sono una delle ragioni per cui una quota di un ETF potrebbe essere un’opzione più attraente per un cliente, nonché il fatto che questi contratti non sono destinati a essere detenuti per lungo tempo.

Dave Weisberger, CEO di CoinRoutes, ha dichiarato a Business Insider:

“Probabilmente gli investitori vedranno questi prodotti con leva finanziaria come un modo per trarre profitto dai movimenti dei prezzi senza subire i rischi di un acquisto di bitcoin effettivi o avere conti approvati per negoziare i Bitcoin futures”.

NYSE Arca è una borsa interamente elettronica dedicato agli exchange traded funds o agli ETF. Secondo il suo sito web, nel settembre 2020 deteneva oltre il 92% di tutti i prodotti negoziati in borsa negli Stati Uniti, per un totale di 2,2 trilioni di dollari.

Non è il primo ente a richiedere un’autorizzazione per offrire tali ETF – la richiesta dell’Exchange Gemini è stata respinta nel marzo 2020, ma il periodo era differente. Ora, incoraggiato dall’approvazione della SEC dei suddetti futures su Bitcoin, le richieste sono decuplicate.

La borsa NYSE vuole inserire i Bitcoin futures ETF con leva finanziaria disponibile

Secondo i documenti ( PDF ) depositati presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti (SEC) e datata 4 gennaio 2020, la NYSE spera di inserire 5 bitcoin ETF creati da Direxion Asset Management, un fornitore di fondi che ha circa 12,5 miliardi di dollari in gestione.

Lanciati sotto il controllo di Direxion Daily Bitcoin, i fondi sono intitolati:

Come suggerisce il loro nome, il valore delle azioni BULL (rialziste) aumenterà o diminuirà insieme al prezzo dei bitcoin futures, mentre il valore delle azioni BEAR (ribassiste) aumenterà quando il prezzo dei bitcoin futures diminuirà, ma diminuirà quando i future bitcoin aumenteranno di valore.

Il movimento degli ETFs replica il movimento di prezzo e quotazione del Bitcoin

Se approvati dalla SEC, questi fondi offriranno agli investitori il potenziale per ottenere guadagni eccezionali rispetto all’investimento diretto nei mercati dei bitcoin futures, ma non saranno per i deboli di cuore, poiché introdurranno più rischi in un mercato già volatile.

Come tutti i bitcoin ETF proposti nelle ultime settimane, i fondi di Direxion cercheranno di tenere traccia del prezzo dei contratti futures bitcoin su base giornaliera. Tuttavia, a differenza della maggior parte degli ETF, ogni fondo Direxion ad eccezione di Bear 1X eserciterà una leva finanziaria nel tentativo di moltiplicare i rendimenti degli investitori.

Come spiegano i fondatori, questi fondi saranno destinati a “risultati degli investimenti (prima delle commissioni e delle spese) che si correlano positivamente al 125%, 150% o 200% del rendimento giornaliero del benchmark target”, a seconda dell’ammontare della leva esercitata da ciascun fondo.

Ad esempio, questo significa che per ogni aumento percentuale del prezzo dei bitcoin futures, il prezzo delle azioni di 2X Bull aumenterà del due percento, mentre il prezzo delle azioni di 2X Bear diminuirà del due percento.

Il desiderio del NYSE di elencare questi prodotti è in qualche modo sorprendente, dato che l’Intercontinental Exchange (ICE) – la società madre della borsa – aveva espresso la propria esitazione a elencare i prodotti bitcoin futures.

Tuttavia, ICE non sembra avere le stesse preoccupazioni sugli ETF, ed è già stato inserito per elencare sia gli ETF bitcoin long e short del noto fund provider ProShares.

Il New York Stock Exchange (wall Street) inserisce i bitcoin ETF: ecco cosa accade

  • Il NYSE archivia formalmente con la Securities and Exchange Commission per elencare due ETF bitcoin di ProShares.
  • Brown Brothers Harriman sarebbe il custode dei fondi, che tracceranno i bitcoin futures.
  • Il trading sui future e ora, probabilmente, gli ETF, stanno aumentando il profilo “legale” del bitcoin.

Il bitcoin ETF sta per diventare realtà dopo che il NYSE ha presentato una richiesta al SEC per elencare 2 fondi che tracciano i futures bitcoin. Il NYSE vuole elencare l’ETF ProShares Bitcoin e l’ETF Short Bitcoin di ProShares, due fondi negoziati in borsa che consentirebbero ai trader di scommettere sulle quotazioni di contratti futures di criptovaluta.

ProShares, che ha più di $ 29 miliardi di asset in gestione, ha depositato i propri documenti alla SEC per i due ETF bitcoin a settembre 2020.

I fondi registrerebbero entrambi i futures bitcoin Cboe o CME e investiranno le loro attività in contratti futures benchmark con la possibilità di investire in contratti al di fuori del benchmark. In qualità di custode dei fondi, Brown Brothers Harriman supervisionerebbe le attività di investimento e le disponibilità liquide equivalenti e si occuperebbe della preparazione e dell’archiviazione delle normative.

Marc Chandler e Win Thin, due degli strateghi Forex della banca, sono ampiamente seguiti dai broker di valuta.

I recenti sviluppi hanno rafforzato il profilo del bitcoin e delle altre criptovalute , che sono non regolamentate e altamente volatili. I futures hanno iniziato a essere negoziati questo mese (gennaio 2020), ritenuti un modo per attirare investitori professionisti.

Un prodotto ETF aggiungerebbe ulteriore legittimità. “Per noi, come analisti Forex, è molto difficile seguirlo”, ha detto Thin, che è il capo globale della strategia dei mercati emergenti di Brown Brothers.

“Rappresenta un ulteriore rafforzamento del ruolo legale del Bitcoin, speriamo che ciò che ne verrà fuori sarà soprattutto più regolamentazione”. Oltre a questo, non abbiamo nessuna idea di dove andrà.”

Nonostante la notoria volatilità del bitcoin, la criptovaluta è aumentata di quasi il 2000 per cento nell’ultimo anno, secondo Coinbase . I futures di Cboe sono scesi del 3,6% mercoledì.

Come gli altri ETF, gli investitori nell’ETF ProShares Bitcoin trarrebbero benefici quando il valore dei contratti futures salirà.

“Trattandosi di lunghi Contratti Futures Bitcoin, il Fondo cerca di beneficiare degli aumenti giornalieri del prezzo dei Contratti Futures Bitcoin. Il Comparto non sarà valutato al prezzo corrente del bitcoin e non investirà direttamente in Bitcoin. Quando il prezzo dei Contratti Futures Bitcoin detenuti dal Fondo declina, il Comparto perderà valore.”

D’altra parte, gli investitori nell’ETF ProShares Short Bitcoin trarrebbero beneficio dal calo del valore giornaliero dei future e, come il primo, non saranno investiti direttamente in bitcoin. I fan dei Bitcoin desiderano da tempo un ETF per la valuta digitale.

Ma trasformare quel sogno in realtà è apparso molto più probabile dopo che due delle più grandi borse Exchange al mondo – Cboe e CME – hanno lanciato contratti di bitcoin sui futures lo scorso mese.

Non perdere tempo e scopri come negoziare Forex e Criptovalute in un ambito regolamentato europeo e italiano.

Oppure apri un conto dimostrativo compilando il modulo gratis qui sotto:

NYSE Owner to Offer Futures Paying Out in Bitcoin Next Month

SHARE THIS ARTICLE

Photographer: Chris Ratcliffe/Bloomberg

Photographer: Chris Ratcliffe/Bloomberg

Intercontinental Exchange Inc., the parent of the New York Stock Exchange, won an approval that clears the way for its Bakkt unit to allow investors to buy derivatives that pay out with Bitcoins for the first time.

The New York State Department of Financial Services on Friday granted a charter to Bakkt Trust Co. to hold custody of customers’ tokens. The futures had already gotten a green light from the U.S. Commodity Futures Trading Commission under a self-certification process. The first contracts will be offered Sept. 23.

“We believe that the availability of a benchmark that can be referenced globally will create confidence in the true price of Bitcoin,” Kelly Loeffler, Bakkt’s chief executive officer, said in a telephone interview. “It’s an important step in creating more trust.”

Despite its status of the world’s most valuable cryptocurrency, Bitcoin is known for wild price swings that some say are the result of manipulation. Digital tokens trade on platforms that face far less regulatory scrutiny than exchanges for stocks or derivatives. Many of the venues are also located outside the U.S.

According to Loeffler, the fragmented nature of Bitcoin trading means that there’s a lack of confidence of prices. She said that ICE’s futures contracts will lead to a new one-year price curve for Bitcoin that traders can use to express views on the cryptocurrency as they would with other asset classes.

Some of the brokerages who already work with ICE to trade futures have agreed to also handle the crypto contracts, according to Bakkt.

ICE has said its ultimate goal is to create an ecosystem that would encourage pension funds, endowments and other institutions to invest more money in cryptocurrencies, and make it much easier for consumers to buy products with the cryptocurrency. The venture, announced to much fanfare in August 2020, has lined up big-name backers, including Starbucks Inc. and Microsoft Inc.

The goal is to have Bakkt serve as backbone of digital payment infrastructure at retailers starting in 2020, Loeffler said.

Bakkt had faced months of delays amid skepticism from the CFTC officials around how clients’ tokens would be stored, and thus safeguarded from possible theft and manipulation, according to people familiar with the matter. The concerns prompted ICE to seek the license from New York.

While ICE’s Bakkt futures won’t be the first Bitcoin futures to be listed on a major U.S. derivatives exchange, they could be the most significant for the burgeoning crypto industry. CME Group Inc. and Cboe Global Markets Inc. launched contracts in December 2020 that pay out in U.S. dollars on expiration, not actual Bitcoin. The Cboe no longer offers them.

When Bakkt’s one-day and one-month contracts expire they would pay out in Bitcoin tokens instead of U.S. dollars. The futures will be exchange-traded on ICE Futures U.S. and cleared on ICE Clear US, which are federally regulated by the CFTC.

Bitcoin erased losses of as much as 6% to trade little changed at about $10,400 after the announcement. The largest cryptocurrency has dropped about 13% this week. It traded around $7,400 when the the venture was first announced.

NYSE Isn’t Planning a Bitcoin Futures Market, But a Proper Crypto Exchange

According to a report by the New York Times, the world’s biggest stock exchange New York Stock Exchange (NYSE) is planning to operate a proper cryptocurrency trading platform. Beating Goldman Sachs and Nasdaq to the Punch On May 3, CCN reported that Goldman Sachs is…

Bakkt is a portfolio company of Intercontinental Exchange (ICE), which also owns the New York Stock Exchange

According to a report by the New York Times, the world’s biggest stock exchange New York Stock Exchange (NYSE) is planning to operate a proper cryptocurrency trading platform.

Beating Goldman Sachs and Nasdaq to the Punch

On May 3, CCN reported that Goldman Sachs is entering the bitcoin market by launching a futures market targeted at investors in the traditional finance sector and stock market. At the time, Goldman Sachs executive Rana Yared stated that despite the personal skepticisms of the bank’s executives, Goldman Sachs decided to operate a bitcoin trading desk to facilitate growing demand from its clients and investors.

On May 8, less than a week after the plans of Goldman Sachs to operate a bitcoin futures market were revealed to the public, NYTimes reported that several emails and documents reviewed by the NYTimes team showed the parent company of NYSE has been developing an online bitcoin trading platform.

“The parent company of the New York Stock Exchange has been working on an online trading platform that would allow large investors to buy and hold Bitcoin, according to emails and documents viewed by The New York Times and four people briefed on the effort who asked to remain anonymous because the plans were still confidential,” the New York Times reported.

Just weeks ago, the chief executive of Nasdaq, the world’s second-largest stock exchange after the NYSE, revealed that the exchange would be open to trading cryptocurrencies in a regulated environment.

Goldman Sachs, CME, CBOE, and other major financial institutions that either already have integrated bitcoin or are planning to serve the bitcoin market in the future are operating or developing a futures market based on bitcoin, but are not directly dealing with bitcoin. Essentially, Goldman Sachs will allow its clients to hold contracts that mimic the value of bitcoin but they will not be able to own bitcoin or the actual currency.

NYSE and its parent company is currently developing a proper bitcoin exchange on which investors can buy and sell the dominant cryptocurrency directly, without the involvement of futures, derivatives, and other types of contracts. NYSE clients and investors will be able to directly buy, sell, and hold bitcoin, possibly in a wallet, similar to Coinbase or other existing cryptocurrency platforms.

Coinbase Custody, Bithumb’s offline exchange, and other services of major cryptocurrency exchanges already allow large-scale institutional and retail investors to invest in cryptocurrencies like bitcoin directly, in large sums. Coinbase Custody for instance only accepts bids larger than $15 million. Hence, investors will not necessarily gain any advantage or merit over other exchanges by using the bitcoin exchange of NYSE.

But, the launch of the NYSE bitcoin exchange is monumental and symbolic, as it demonstrates that even the largest stock market in the world which settles trillions of dollars on a regular basis can no longer dismiss the cryptocurrency market, which is growing at an exponential rate.

Unprecedented Demand

In an interview with NYTimes, LedgerX founder and CEO Paul Chou, who previously worked at Goldman Sachs as an executive, said that the bitcoin industry is seeing unprecedented institutional interest for the first time in history.

“The industry is seeing unprecedented institutional interest for the first time in Bitcoin’s history. I’ve been amazed that the strongest believers in cryptocurrency often start out the most skeptical. It’s a healthy skepticism. But at some point the perception shifts, and for many institutions — I think we’re finally there.”

Featured image from Shutterstock.

Last modified: January 24, 2020 11:09 PM UTC

Financial analyst based in Seoul, South Korea. Contributing regularly to CCN and Forbes. I have covered the stock market and bitcoin since 2020.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: