Perché scegliere broker con più tipologie di account

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Perché scegliere broker con più tipologie di account?

L’offerta sulle tipologie di account da poter sviluppare sulla base del proprio profilo di trading, è sempre in continuo aggiornamento da parte dei broker e garantisce di poter restare fedele ad una piattaforma di trading ormai conosciuta in ogni suo aspetto e estendere il proprio profilo operativo con un nuovo conto.

Perché i broker presentano al loro interno più tipologie di account

In pratica i broker permettono a tutti i nuovi iscritti di aprire un conto di trading in pochi passaggi con un deposito minimo di poche centinaia di euro, nel caso di nuovi utenti sulle opzioni binarie che richiedono solo servizi di base e piattaforme semplici da utilizzare per delle prime operazioni nel settore.

E nello stesso tempo considerano la possibilità per un trader anche di evolvere quelle che sono delle prime competenze di base e di passare ad un livello professionale. In questo caso i servizi di base offerti inizialmente potrebbero non bastare e richiedere una ricerca di altre alternative su altri broker per superare tale limite o verificare la possibilità di restare federe al vecchio broker con un profilo conto più avanzato.

Quest’ultima soluzione è tra le più ricercate, per non perdere una certa familiarità ormai acquisita sulla piattaforma di trading e su tutti i servizi offerti dal proprio broker di fiducia. Un trader, infatti, con il tempo non solo migliora le proprie capacità di investire sulle opzioni binarie ma anche l’utilizzo di tutti i servizi del proprio broker e cambiare vorrebbe dire dover ricominciare da zero nel capire come sfruttare a proprio vantaggio ciò che ha da offrire il nuovo broker.

Le tipologie di conto di TopOption e i principali servizi offerti per profili di trader

Per i fedelissimi di TopOption, ad esempio, uno dei broker scelti soprattutto da trader alle prime armi per la presenza di uno dei depositi più bassi del settore (ossia appena 100 euro), è possibile scegliere tra tre tipologie ulteriori di conto: starter, pro e vip e dove la piattaforma di trading resta sempre la stessa ma con più servizi al suo interno:

  • Il conto starter è il classico profilo di partenza dei principianti, con prime introduzioni e guide sulla formazione delle opzioni binarie e con una libreria video elettronica per accedere al percorso per livelli e migliorare il proprio bagaglio culturale su tali tipologie finanziarie. Vi è inoltre l’accesso alla piattaforma di trading sia nelle versione per computer e sia nella versione mobile e di poter accedere a bonus fino a 250 euro.
  • Il conto pro, è ideale per un profilo che comincia sempre di più ad apprezzare le opzioni binarie e compiere analisi più dettagliate per prevedere le possibili direzioni dei prezzi. In questi casi, infatti, i servizi offerti per tale profilo sono maggiori rispetto al conto starter ma con un deposito minimo richiesto di almeno 1000 euro. Ad esempio è possibile ritrovare guide per principianti ed avanzate, accedere alla ricerca notizie, avvertimenti e aggiornamenti e bonus fino a 500 euro.
  • Il conto Vip, invece, è il massimo che si possa richiedere per un profilo avanzato del trading e dove a fronte di un deposito minimo di 5000 euro è possibile accedere ad una formazione 1 a 1 senza limiti, assistenza fuori dalle ore di trading, segnali di trading sul proprio cellulare mediante un più comune messaggio (il che assicura di poter essere subito pronti a cogliere le opportunità del momento) e bonus fino a 2500 euro.

I migliori broker e banche online per il 2020

Analisi, recensioni, confronto ed opinioni dei migliori broker per investire in borsa e fare trading online.

Scopri con il nostro test quali sono i migliori broker e banche in linea con il tuo profilo di investitore.

QUALEBROKER AWARDS 2020

Ecco i vincitori delle 9 categorie per il 2020

Trova il tuo Broker

Trova il tuo Broker

Scopri attraverso il nostro test i broker più allineati al tuo profilo.

Simulatore Tariffe

Simulatore Tariffe

Calcola il costo delle commissioni di trading applicate da broker e banche.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Recensioni

Recensioni

Leggi le nostre recensioni approfondite.

Confronto Broker

Confronto Broker

Metti a confronto due o più broker per diverse categorie.

Recensioni più cliccate

Puoi immaginare un broker come l’anello di congiunzione tra l’investitore e le borse, ossia quei mercati su cui vengono negoziati azioni, ETF, obbligazioni ecc. In passato il broker era una persona fisica che partecipava al mercato alle grida. Il broker era quindi una figura costosa, statica e difficile da raggiungere. Oggi invece, con l’avvento della tecnologia, il broker è diventato online e permette a chiunque, a fronte del pagamento di una modesta commissione, di inserire ordini di acquisto/vendita in borsa, a velocità prima inimmaginabili.

Secondo le opinioni di QualeBroker.com, una prima netta distinzione va tracciata tra i broker DMA (ossia quelli che offrono l’accesso diretto al mercato) e i Market Maker (ossia quelli che fungono da controparte nelle transazioni, con l’ordine che rimane internamente al broker). Trovi una spiegazione completa sulle differenze tra queste due tipologie di broker qui. In poche parole, il broker DMA invia i tuoi ordini su una borsa regolamentata, dove la controparte sarà un altro player che vorrà eseguire la stessa operazione di segno opposto. Il Market Maker invece, attraverso un proprio Dealing Desk, esegue i tuoi ordini (solo CFD). Nel mercato Forex il broker DMA viene sostituito dal broker ECN.

Si può poi distinguere tra i c.d. discount broker, ossia quei broker che si limitano a fornire una piattaforma di trading e servizi basici, così da mantenere bassi i costi per il cliente, e i full-service broker, cioè quei broker che offrono un servizio a 360 gradi e completo. Si pensi ad una banca, la quale non solo offre una piattaforma e l’accesso ai mercati, ma affianca al cliente anche un consulente finanziario, un’analista, una serie di strumenti tecnici sulla piattaforma e così via. Come potrai intuire, questa seconda scelta sarebbe molto costosa ed adatta principalmente a coloro in possesso di grandi patrimoni da gestire.

Il primo passaggio da fare consiste nel restringere la cerchia esclusivamente ai broker regolamentati, ossia a quelli che garantiscono il più alto livello di sicurezza e protezione possibile. Stai tranquillo che tutti i broker riportati su QualeBroker.com superano tutti i nostri severi test di sicurezza. Sulla sicurezza ti abbiamo risparmiato solo una parte del lavoro. Adesso infatti dovrai stabilire quali caratteristiche deve possedere il tuo broker ideale. Dovrai così porti alcune domande critiche, come ad esempio: sono un investitore attivo o passivo? Su quali strumenti e mercati voglio fare trading? Ho bisogno di ricevere costante assistenza dal broker? Queste sono solo alcuni dei quesiti. Puoi trovare la guida completa e le opinioni su come scegliere i broker migliori qui.

Fare trading tramite il broker più adatto al tuo profilo di investitore non ti farà diventare ricco: la tua profittabilità nel trading dipende infatti al 90% dalla tua bravura nel saper investire. La scelta dei migliori broker ti permetterà comunque di risparmiare molti soldi in commissioni, di avere una piattaforma solida che ti permetta di evitare crash improvvisi che ti impediscano di operare, di poter sfruttare le opportunità di trading sulle principali borse mondiali ecc. Un buon broker ti permetterà quindi di amplificare i tuoi guadagni e di ridurre le tue perdite.

Quali sono i serramenti più indicati per chiudere un portico?

State cercando un modo per chiudere il vostro portico? in questo articolo di PG Casa troverete spunti interessanti su: normativa, modelli e materiali

È un vero peccato disporre di una bella casa con una patio porticato spazioso e poterne usufruire solamente durante la bella stagione.
Per avere la possibilità di trascorrere dei piacevoli momenti all’esterno di casa anche durante l’inverno o in caso di maltempo, la soluzione più consigliata è quella di installare dei serramenti esterni per poter chiudere o aprire a piacimento il portico.
Scopri in questo articolo quali serramenti per veranda scegliere, quali sono le soluzioni migliori e i relativi prezzi.

Normative vigenti

Il portico, dal punto di vista legislativo, è un locale o uno spazio coperto/ chiuso ai lati da superfici trasparenti e impermeabili, parzialmente o completamente apribili. Se la chiusura che vogliamo realizzare risulterà apribile totalmente o parzialmente, dal punto di vista legislativo non avverrà alcun cambiamento significativo.
Se invece si decidesse di optare per una chiusura definitiva del portico, ci sarebbe un inevitabile cambiamento sia dal punto di vista della forma, che dal punto di vista volumetrico.
Nel caso di una chiusura definitiva, insorgerebbe quindi la necessità di richiedere particolari permessi per poter eseguire l’opera di chiusura; fatta eccezione per verande esterne non ancorate al pavimento, considerate un mero arredamento da giardino facilmente rimovibile.

Modelli per serramenti esterni

Vediamo insieme alcuni modelli di chiusure che potrebbero fare al caso vostro.
Pannelli fissi: si tratta di pannelli installati definitivamente e non rimovibili. È il modello di chiusura che fa per voi se siete intenzionati a chiudere definitivamente lo spazio della vostra veranda (considerando le vigenti norme e i relativi permessi da ottenere per lo svolgimento dei lavori).
Pannelli scorrevoli: si tratta di pannelli montati su binari che scorrono per aprirsi e chiudersi. Sono la soluzione adatta a voi se volete mantenere una possibilità di accesso all’esterno tramite la veranda.
Pannelli a soffietto: come nel caso dei pannelli scorrevoli, anche i pannelli a soffietto consentono la libera entrata e uscita dallo spazio della veranda. Lo spazio di accesso – essendo i pannelli a soffietto ripiegabili su loro stessi – è massimo; ad essere compromessa è la visuale sull’esterno, interrotta dalle cornici dei pannelli.

Materiali per serramenti esterni

Il primo passo da compiere è iniziare a racimolare alcune idee interessanti per chiudere il porticato dal punto di vista dei materiali per la chiusura. La struttura potrà essere realizzata in legno (tenendo conto del suo naturale decadimento nel corso del tempo) oppure in alluminio (materiale sicuramente più leggero e resistente agli agenti atmosferici). Per quanto riguarda il materiale che andrà a formare la chiusura vera e propria, potrà essere realizzato in vetro (considerando il rischio di rotture, data la fragilità del materiale) oppure si può prendere in considerazione il plexiglass, un materiale plastico dalle altissime prestazioni in termini di trasparenza e resistenza agli urti.

Qualsiasi sia la vostra esigenza, sicuramente tra quelle proposte troverete i serramenti esterni ideali per la chiusura del vostro portico casalingo, così che lo possiate comodamente sfruttare in ogni stagione dell’anno. Richiedi subito un preventivo senza impegno a un professionista esperto della tua zona.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: