Strategia RSI

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tecnica di trading con RSI per opzioni binarie


La piattaforma di IQ Option mette a disposizione l’indicatore RSI. Ma sappiamo come usarlo, magari utilizzandolo in una strategia RSI?

Ecco un breve tutorial per conoscere meglio l’indicatore e la relativa Strategia RSI, per dare maggior efficacia ai nostri trade.

In questo articolo trovi . . .

L’indicatore RSI

In figura: indicatore RSI visualizzato su piattaforma IQ Option

Inserimento dell’indicatore RSI

L’RSI, Relative Strength Index (Indice di forza relativa) è uno degli indicatori più utilizzati e diffusi.

E’ già disponibile su Metatrader ma anche sul broker IQ Option, il quale lo mette a disposizione oltre a Bollinger Band, Medie Mobili, Alligator ed altre, di cui parliamo in altri tutorial dedicati ad IQ Option ed ai suoi indicatori. Lo trovi anche su Spectre.ai, la piattaforma senza broker

Vi si accede con facilità dalla schermata principale del grafico IQ Option.

L’indicazione ha una scala che va da zero a cento, ma viene data evidenza a due principali livelli, 30 e 70.

Questi delimitano le zone di ipercomprato (oltre 70) ed ipervenduto (sotto 30).

C’è dunque da attendersi una diminuzione dei prezzi nel caso che il grafico dell’indicatore si trovi vicino o sopra al livello 70, e viceversa un aumento dei prezzi nel caso che il grafico dell’indicatore si trovi vicino o sotto il livello 30.

Conosciamo meglio l’indicatore RSI

Abbiamo parlato più ampiamente dell’indicatore RSI per conoscerlo meglio, ecco la pagina :

La Strategia RSI. Regola di ingresso

Naturalmente non è sufficiente utilizzare l’indicatore per un ingresso nel trade quando si trova nelle zone di ipercomprato ed ipervenduto, ma occorre un sistema pratico se si vuole utilizzare l’RSI per gli acquisti ed evitare falsi segnali.

Giorno 13 Luglio 2020. Grafico Eur/Usd con indicatore RSI

Regola di ingresso

Per entrare nel trade attenderemo che l’RSI superi uno dei livelli, rimbalzi all’indietro e quindi riprenda l’andamento nella stessa direzione, dando cosi’ origine ad uno swing.

Al superamento dell’estremità dello swing si entrerà nel trade.

Strategia RSI Esempio di Ingresso 1

Nella immagine, nella zona indicata dal numero 1, l’indicatore mostra una discesa dopo la zona di ipercomprato.

Non si entrerà nel trade al superamento di tale zona ma si attenderà che l’indicatore mostri una prima indecisione, cambiando dunque direzione e formando uno swing.

Al superamento Al minimo di tale swing otterremo il nostro segnale di ingresso (Put in questo caso)

Viceversa nel caso che il grafico mostri una salita dalla zona di ipervenduto.

La figura, nella zona 2, mostra che uno swing si è già creato.

Al suo superamento entreremo in Call.

Strategia RSI Esempio di Ingresso 2

Ancora un esempio, questa volta ingresso in Call, al superamento del massimo dello swing creatosi:

Strategia RSI esempio di ingresso in CALL

Strategia RSI Esempio di Ingresso 3

Ecco un altro esempio, in questo caso su Metatrader:

RSI: ingresso al superamento in discesa del livello di ipercomprato

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’ingresso avviene al superamento di tale linea .

L’RSI è ha superato in discesa il livello di ipercomprato (70) e forma uno swing , il cui minimo viene indicato dalla linea gialla tratteggiata.

Strategia RSI Esempio di Ingresso 4

Ancora su Metatrader, Call al superamento della linea:

Ingresso RSI: Call al superamento della linea

Strategia RSI Esempio di Ingresso 5

Ancora uno screen per un ingresso in Call (USD/JPY M5, 14 Luglio 2020):

Un altro esempio di ingresso in CALL

Scadenza Migliore

Tutte le immagini che riguardano gli esempi di ingresso si riferiscono allo stesso periodo di trading, in tempi relativamente vicini.
Un RSI più sensibile, con più occasioni di entrare nelle iperzone, si ottiene abbassando il valore dei 14 periodi, regolazione di default

Scadenza (suggerita ed indicativa) : da 4 a 6 volte il time frame. Esempio: siamo su M5. 5×4=20 minuti minimo. In questo caso la scadenza non sarà inferiore ai 20 minuti e non superiore ai 30 minuti.

RICORDA: la linea RSI deve arrivare da una delle zone di ipercomprato od ipervenduto, e formare lo swing dopo avere superato tali zone, non cioè sopra 70 o sotto 30. I migliori swing sono quelli subito dopo le iperzone.

Strategia RSI e Bande di Bollinger

Puoi ancora migliorare il tuo sistema di trading con l’abbinamento con le bande di Bollinger. Otterrai forse meno segnali di ingresso ma ancora più efficaci:

Proviamo il sistema di trading

Proviamo se funziona davvero la Strategia RSI

Sembra proprio che tale strategia, pur molto semplice, si dimostri veramente efficace.

Dato che il demo di IQ Option è gratuito e la registrazione richiede appena una email, perchè non provare il funzionamento della Strategia RSI?

Accedi subito dal nostro link, cliccando sul logo:

Strategia forex scalping rsi

Molti traders vogliono fare scalping ma non riescono a trovare un modo valido che gli permetta di mettere in pratica la tecnica al massimo delle sue potenzialità. In effetti non è semplice trovare una strategia che possa dare ottimi frutti nella maggior parte dei trade che si effettuano, ma oggi qui hai l’opportunità di conoscere una strategia per lo scalping che viene utilizzata moltissimo e da un grande numero di investitori per il semplice fatto che tutti hanno capito che funziona, ma soprattutto nessuno ha difficoltà a metterla in pratica. Scopri con noi la strategia scalping rsi, siamo certi che potrebbe diventare fin da subito la tua tecnica preferita per fare ottimi affari investendo online con lo scalping.

Prima di proseguire, è opportuno sottolineare che esiste la possibilità di ricevere gratuitamente eccellente segnali per fare trading forex. I migliori segnali attualmente disponibili sono quelli garantiti dal broker Investous. Lo storico di questi segnali è veramente eccezionale. Servizi di segnali con previsioni così accurate hanno un costo di abbonamento elevato. Nel caso di Investous è possibile ottenere i segnali gratuitamente: clicca qui per richiedere gratis i migliori segnali forex.

Attenzione a non mitizzare troppo la strategia: una strategia senza un broker adeguato è nulla. Ricordate un vecchio spot Pirelli che recitava: la potenza è nulla senza controllo? Ebbene, nel trading possiamo dire che la strategia è nulla senza un broker di qualità. Provate a fare trading con una buona strategia su un broker affidabile, autorizzato e regolamentato e poi provate anche un qualche broker non autorizzato, con le stesse strategie.

Nel primo caso è molto probabile un esito positivo, nel secondo probabilmente non rivedrete un centesimo del vostro investimento. E’ per questo che Investous (clicca qui per il sito) (autorizzato e regolamentato) è uno dei broker più usati e amati da coloro che fanno forex trading.

Qui sotto trovate una tabella riassuntiva dei migliori broker per operare sul mercato forex. Tutti i broker sono autorizzati e regolamentati e sono degni di fiducia.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo

Leva fino a 400 per trader professionisti

Metatrader 4 disponibile

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso

Se sei qui hai già sicuramente sentito parlare di scalping, noi ce ne siamo occupati ampiamente in precedenza e l’abbiamo fatto perchè è una modalità di investimento veramente affascinante. Fare scalping vuol dire riuscire a guadagnare bene ogni giorno e senza particolari sforzi visto che si lavora online su una qualche buona piattaforma dal proprio computer. Se un minimo conosci già il trading sai che esistono diverse strategie forex scalping, ma lo scaping a causa del fatto che è una tencica così veloce per guadagnare richiede strategie leggermente differenti dal normale e qualche accorgimento maggiore. Seguici oltre e scopri come fare soldi con la strategia scalping rsi.

Strategia scalping rsi: come usarla

Concedici il tempo di descrivere la strategia e falla tua fin da ora per iniziare ad applicarla ed ottenere risultati immediati, questa strategia è più semplice di quello che pensi e adesso vogliamo dimostratelo, vediamo come funziona spiegando i concetti nella maniera più semplice possibile.

Il termine RSI è acronimo di relative strenght index. Questo indicatore è utilizzato da traders di ogni ordine e grado proprio perchè è molto facile da usare ed è perfetto per fare trading in maniera molto veloce per lo scalping. L’oscillatore rsi è usato per stabilire il cambiamento di un prezzo, per misurarlo e quindi capire se la tua coppia di valute o materia prima o indice si trova in fase di “ipercomprato” oppure in “ipervenduto”. Se tutte queste parole ti sembrano arabo non preoccuparti perchè tra un istante tutto diventerà chiaro e cristallino come il mare più pulito che tu riesca ad immaginare.

L’oscillatore RSI e il suo funzionamento

In pratica questo indicatore della forza relativa del prezzo è uno strumento utile allo studio dei grafici simile allo stocastico. Se vuoi inserirlo sul tuo grafico di prezzo puoi notare che il suo valore standard è impostato a 14 periodi, ma si può cambiare in base alle tue preferenze anche se il consiglio resta sempre quello di lasciarlo così com’è.

Se quello che abbiamo detto sino ad ora ti sembra complicato ti basti sapere che l’oscillatore rsi non è altro che una linea, molto simile ad una media mobile che viene prestata al di sotto del tuo grafico di prezzo ed oscilla tra due valori: 0 e 100. Tra questi due valori è possibile indicare due aree particolarmente significative che devi sempre tenere sotto stretto controllo, l’area sopra il valore di 70 e quella al di sotto del valore di 30.

Ma perchè queste due aree sono così importanti per ottenere dei risultati utilizzando questa strategia? Qui veniamo al punto perchè si tratta del concetto chiave di questa strategia. Quando infatti l’rsi è al di sotto del valore di 30 il titolo o bene sul quale vuoi fare una contrattazione si trova in fase di ipervenduto, mentre quando si trova al di sopra di 30 ti trovi in una fase di ipercomprato. Come saprai nel trading le inversioni e le correzioni sul prezzo sono estremamente importanti e molto spesso rappresentano le uniche se non le più importanti occasioni per piazzare un investimento. Ecco quindi perchè bisogna fare attenzione all’ipercomprato ed all’impervenduto: quando il prezzo si trova in quelle aree è possibile che si assista ad una inversione del trend.

Nell’indicatore viene anche presentata una linea posta a 50, la quale è molto utile per individuare la direzione prevalente del mercato che stai analizzando. In particolar modo devi notare se la linea stia oscillando dal basso verso l’alto o viceversa. Se vuoi ottenere una conferma circa la reale formazione di una nuova tendenza sul mercato inoltre ti basta individuare una divergenza. Le divergenze sono molto importanti nel trading perchè possono offrire segnali molto affidabili che portano ad operare con successo nella maggior parte dei casi.

Nel grafico puoi vedere 2 esempi di divergenze relative all’oscillatore rsi. Nel primo caso abbiamo un rialzo del prezzo ed un rsi in fase di discesa, il che indica che a breve potrebbe verificarsi una inversione ribassista, che effettivamente ritroviamo nel grafico. Nel secondo caso invece, possiamo osservare il caso opposto, ossia, una diminuzione del prezzo ed un rsi in fase rialzista, anche qui vale la stessa regola e quindi il prezzo poco dopo comincia a salire.

Strategia scalping RSI: i segnali di trading

Ora che hai compreso come funziona l’indicatore rsi scendiamo più nel dettaglio per capire come usare l’indicatore facendo scalping. Per prima cosa è necessario selezionare un time frame del grafico adatto. E’ ovvio che se intendi fare scalping il time frame delle essere molto ristretto e non deve eccedere in nessun caso i 15 minuti. Ricordati che con lo scalping poi, ed operando a time frame così bassi, la tua operazione non può durare molto a lungo. Alcuni eseguiti restano aperti anche solo per alcuni secondi, fino ad un massimo 4-5 minuti, solo raramente di più, anche perchè è molto difficile che su time frame così ristretti le nuove tendenze durino molto.

  • Entrata a mercato long: si può aprire una posizione rialzista quando il mercato si trova in fase di ipervenduto e quindi al di sotto della soglia limite di 30 questo indica che il mercato non è abbastanza forte per continuare la sua direzione ribassista ed una inversione del trend per questo è imminente e sarà rialzista.
  • Entrata a mercato short: puoi invece guadagnare aprendo una posizione short quando il mercato si trova in fase di ipercomprato quindi noterai che la linea dell’RSI si muove troppo al rialzo fino a superare il valore di 70, ecco quindi che per forza di cose il mercato cambierà direzione perchè c’è stato un eccesso di rialzo e tu puoi entrare ed uscire velocemente sfruttando la correzione del trend.

Le Bande di Bollinger e l’indicatore RSI nelle strategie di trading online

La strategia di trading che combina le Bande di Bollinger con l’indicatore RSI è una tecnica molto diffusa nel panorama del trading online , adatta soprattutto al Forex .

Per attuare la strategia di trading proposta, è necessario utilizzare due indicatori di trading contemporaneamente:

  1. le bande di bollinger;
  2. l’ oscillatore RSI.

Bande di bollinger

Le bande di Bollinger sono utilizzate per identificare i livelli di ipercomprato ed ipervenduto dei prezzi . Sostanzialmente quando il prezzo di un certo asset tocca la banda superiore siamo in una zona di ipercomprato, ciò può significare che di lì a breve il prezzo potrebbe iniziare a scendere.

Quando invece il prezzo tocca la banda inferiore, solitamente, il movimento dei prezzi tende ad invertire al rialzo.

Le Bande di Bollinger sono costituite da 3 linee che misurano differenti parametri, definiti deviazioni. Vediamole insieme.

  1. La linea centrale evidenzia l’andamento del prezzo su un time frame medio (15-20 periodi);
  2. la linea in alto indica il prezzo rispetto alla media centrale; in questo caso delinea una resistenza all’interno della quale è possibile registrare dei picchi massimi;
  3. la linea in basso, la terza, indica un supporto entro il quale il prezzo potrà muoversi.

L’immagine sottostante ci proietta un’idea abbastanza chiara delle 3 linee sopra descritte.

Bande di Bollinger: cosa sono?

Come potete vedere le Bande di Bollinger sono molto utili sia per ricevere segnali di trading che per seguire l’andamento dei trend. Le bande di Bollinger possono essere usate anche per misurare la volatilità presente nei mercati:

  • Quando le bande si allargano, indicano una fase di alta volatilità (quindi forte variazioni di prezzo )
  • Quando le bande si restringono, indicano una fase di bassa volatilità (ovvero una fase di mercato laterale)

Durante i momenti di bande contratte, bisogna stare attenti alla direzione che prenderanno i prezzi una volta finito il periodo di bassa volatilità. Infatti, i prezzi fuoriusciranno da una delle due bande (superiore o inferiore), per prendere una decisione netta al rialzo o al ribasso (la forza di questo movimento sarà tanto maggiore quanto più si allargheranno le bande).

Oscillatore RSI

L’ oscillatore RSI ci fornisce le stesse informazioni delle bande di bollinger, con l’unica differenza che la sua media mobile oscilla tra due valori . Uno posto a quota 80, che indica la fase di ipercomprato, ed uno posto a quota 20, che invece contraddistingue la fase di ipervenduto.

Per definizione, l’RSI utilizzato nell’ analisi tecnica è uno degli oscillatori più importanti, e ci indica il trend dei prezzi in base a dei parametri stabiliti a priori, riferendosi ad un numero di periodi non definito.

Si tratta di un indicatore tecnico di indubbia valenza. Per funzionare correttamente però, necessita di essere utilizzato insieme ad altri indicatori, siano esse Bande di Bollinger , Medie Mobili, o altri. Attenzione però a non utilizzarlo mai da solo.

Due indicatori tecnici combinati ci offrono segnali più affidabili e ci permettono di costruire una strategia conveniente.

Dove studiare la strategia basata sulla combinazione delle bande di bollinger e dell’RSI? Potreste avvalervi di grafici esterni, ma anche di grafici interattivi interni ai broker. Uno dei migliori in circolazione, eToro, offre questa opportunità. Infatti su ogni asset potrete inserire le bande di bollinger e l’RSI e avviare la vostra strategia!

Strategia RSI+Bande di bollinger

Per attuare questa strategia bisogna impostare il time frame del grafico in D1. Ogni sessione avrà quindi la durata di 1 giorno. L’ oscillatore RSI invece va impostato a 5 periodi.

Il segnale operativo si ottiene quando il prezzo chiude oltre una delle due bande e l’ oscillatore RSI è posizionato in uno dei due estremi 80 e 20.

Come puoi vedere nell’immagine, abbiamo due segnali di trading che possono essere sfruttati all’apertura della sessione di trading del giorno successivo. Entrambi i segnali sono rialzisti. Vediamo la regola che sta alla base della nostra strategia di trading .

Posizione long: si acquista quando il prezzo chiude sotto la banda inferiore e l’RSI si presenta sulla quota 20 o inferiore.

Posizione short: si vende quando il prezzo chiude sopra la banda superiore e l’ oscillatore RSI è posto a quota 80 o superiore.

In altri termini possiamo spiegare la strategia nel seguente modo:

semplicemente valutare l’investimento in base alle fasi di ipercomprato e di ipervenduto del prezzo . In entrambi i grafici devono combaciare tutti e due gli indicatori. Quindi andremo ad agire esclusiviste quando i due indicatori danno un unico segnale; di conseguenza avremo:

  • Rsi in ipervenduto + bande di bollinger in iper-venduto: ci indicano quando posizionarci long.
  • Rsi in ipercomprato + bande di Bollinger in iper-comprato: ci indicano quando posizionarci short.

Esempio pratico

Per prima cosa è opportuno configurare i grafici. Quindi impostiamo:

  1. un time frame posto a 15 minuti;
  2. i seguenti indicatori:
    1. bande di Bollinger, pari a un numero di periodi di 50 e una deviazione standard di 3,5;
    2. Un oscillatore RSI a 5 periodi, mentre un livello di iper-comprato pari a 75 e un livello di iper-venduto 20.
    3. EMA : periodi 50

È bene precisare che anche se preferiamo operare su coppie di valute Forex , possiamo benissimo scegliere altri asset, considerando che non viene specificato alcun preciso sottostante.

Un altro punto riguarda proprio l’entrata a mercato. La domanda che sicuramente ti starai ponendo è: Quando acquistare a rialzo?

Se la candela presente sul grafico a 15 minuti risulta essere sotto la banda di Bollinger inferiore, e l’ indicatore RSI si trova sotto il livello di iper-venduto, allora si procede all’acquisto.

Quando vendere?

Anche in questo caso, operiamo su una candela con time frame a 15 minuti, che chiude sopra la banda di Bollinger superiore ed allo stesso tempo presenta l’indicatore RSI con un valore di ipercomprato. In questo caso la strategia prevede di vendere come mostrato nel grafico sottostante.

Nonostante la grande affidabilità di questa strategia , ci sentiamo obbligati di fornirti due utili consigli.

Il primo riguarda l’ipotesi che si verifichi un falso segnale. In questo caso ti conviene aspettare prima di riacquistare una nuova posizione sullo stesso asset, almeno che il prezzo testi la media mobile, come dimostra il grafico qui sotto.

Il secondo punto invece riguarda la deviazione standard delle bande Bollinger che dovrebbero essere comprese tra 2,5 e 3,0.

Infine, sia nel caso in cui tu operi al ribasso, oppure opti per una strategia al rialzo, ti consigliamo di attendere che il prezzo formi un max/min assoluto, per poi poter entrare a mercato con più sicurezza. Il grafico qui sotto rappresenta un esempio tangibile di un’operazione di trading a mercato.

Un altro broker molto famoso che i trader utilizzano è IQ Option. La piattaforma offre dei grafici interattivi molto interessanti che ti possono aiutare nel comprendere l’andamento del mercato e attuare le tue strategie, come quella che combina le Bande di Bollinger con l’indicatore RSI.

Le Bande di Bollinger sono costituite da 3 linee che misurano differenti parametri, definiti deviazioni:
1)La linea centrale evidenzia l’andamento del prezzo su un time frame medio (15-20 periodi);
2)la linea in alto indica il prezzo rispetto alla media centrale; in questo caso delinea una resistenza all’interno della quale è possibile registrare dei picchi massimi;
3)la linea in basso, la terza, indica un supporto entro il quale il prezzo potrà muoversi.

L’indicatore RSI ci fornisce le stesse informazioni delle bande di bollinger, con l’unica differenza che la sua media mobile oscilla tra due valori. Uno posto a quota 80, che indica la fase di ipercomprato, ed uno posto a quota 20, che invece contraddistingue la fase di ipervenduto.

Il segnale operativo si ottiene quando il prezzo chiude oltre una delle due bande e l’oscillatore RSI è posizionato in uno dei due estremi 80 e 20.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: