UE nuovo accordo sul bilancio UE

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Bruxelles, non c’è accordo sul Bilancio Ue. Conte: “L’Italia presenterà nuova proposta”

I Paesi dell’Ue concludono il vertice straordinario sul Bilancio senza un accordo. Si dovranno riunire ancora nelle prossime settimane. Dopo 28 ore di colloqui, i leader non sono riusciti a trovare un compromesso

21 febbraio 2020 “L’Italia ha ricevuto il mandato, insieme a Romania e Portogallo, per elaborare una controproposta in linea con un disegno più ambizioso” per il Bilancio dell’Unione europea. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte al termine del vertice di Bruxelles chiuso senza accordo. “C’è tanto da lavorare e noi lavoreremo già nei prossimi giorni per elaborare una controproposta, per un’Europa più ambiziosa. La prospettiva è di applicare rigorosamente il criterio della solidarietà, che l’Italia applica ampliamente”, prosegue. “C’è tanto da lavorare. Si possono affermare questi principi anche con strumenti finanziari adeguati e conseguenti”

Von der Leyen: “Rimane poco tempo”
“Il tempo a disposizione è poco” per arrivare a un accordo sul bilancio 2021-2027 dell’Ue e non correre il rischio di perdere i finanziamenti per Erasmus o per le regioni più povere. Questo l’avvertimento lanciato dalla presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, durante una conferenza stampa dopo il fallimento del Vertice straordinario sul bilancio. Von der Leyen ha ricordato che oltre al quadro finanziario pluriennale occorre negoziare anche la legislazione per mettere in opera. Senza un accordo a breve, “per il 2021 non avremo un bilancio. Questo vuol dire niente Erasmus, niente aiuti per le regioni: Questa è la democrazia. Abbiamo 27 Stati membri con 27 diversi interessi diversi”, ha aggiunto la presidente della Commissione.

“E’ una buona tradizione in una democrazia – sottolinea – dibattere punti di vista diversi, le diverse enfasi, i diversi focus presentati dai diversi Stati membri, che sia la coesione, l’agricoltura o le nuove priorità. Io credo che questo vertice sia stato molto importante e in nessun caso avremmo dovuto rinunciarvi. E’ stata la prima volta che abbiamo parlato in maniera così dettagliata della singola posizione dei 27 guardando così al futuro. Abbiamo parlato della posizione di ciascun Paese su ciascun settore politico ed è stata la prima volta che sono stati spiegati gli interessi in maniera così concreta. E’ stato estremamente importante avere questo punto di partenza per poi arrivare insieme a quello che sarà il bilancio. Queste 48 ore sono state usate al meglio”.

Michel: “Serve più tempo”
Il presidente del Consiglio dell’Ue Charles Michel ha dichiarato che “sfortunatamente oggi abbiamo constatato che non era possibile raggiungere un accordo. Abbiamo bisogno di più tempo. Avremo bisogno di consultazioni informali nei prossimi giorni, sono convinto che tutto sia sul tavolo e a livello tecnico siamo pronti. La questione è sapere se possiamo arrivare a un accordo fra i 27, poiché ciascun Paese ha propri interessi specifici”:

Merkel: “Non sappiamo quando ci rivedremo”
“‘Le differenze di posizione sono troppo ampie per un accordo e abbiamo sospeso il vertice”. Lo ha detto Angela Merkel aggiungendo che “non è stato chiaramente indicato quando ci rivedremo, questo è un lavoro che spetterà al presidente della Ue Michel”.

Macron: “Non c’era ambizione”
“Mi dispiace non essere riusciti a trovare un accordo, abbiamo difeso Pac, regioni ultraperiferiche, difesa e spazio digitale, cioè le nuove priorità Ue. Non c’era unanimità per l’ambizione, lavoriamo nei prossimi mesi per un accordo”. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron.

Amendola: “Il Bilancio deve essere più ambizioso”
Il Quadro finanziario pluriennale “deve essere ambizioso. Invece in questi 2 giorni le posizioni di alcuni Paesi e del Presidente Michel non sono state all’altezza della sfida. L’Italia non ha sostenuto l’accordo perché ha a cuore la difesa dell’interesse nazionale e di un’Europa non ripiegata su di sé”. Lo scrive da Bruxelles il Ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, su Twitter, a margine del Consiglio straordinario sul bilancio pluriennale Ue.

Il nuovo accordo sul bilancio UE

Dopo mesi di discussioni, forse questa volta ci siamo: i tagli restano, ma il piano è più flessibile e dedicato all’occupazione giovanile

Il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, ha annunciato un accordo tra le principali autorità europee, che si sono incontrate a Bruxelles, per il bilancio dei prossimi sette anni dell’Unione. Il piano per la spesa dal 2020 al 2020 prevede una serie di tagli, i primi nella storia dell’UE per quanto riguarda un budget, e la messa a disposizione di risorse per un massimo di 960 miliardi di euro. Barroso ha spiegato che il nuovo accordo prevede maggiore flessibilità rispetto alle prime versioni discusse dai leader europei, al lavoro da mesi per trovare mediazioni e mettere insieme esigenze nazionali diverse.

Per diventare effettivo il budget dovrà essere approvato dai governi dei 27 stati membri e votato dal Parlamento europeo, che fino a ora era stato molto scettico sul piano dei tagli alla spesa. Secondo il suo presidente, il socialdemocratico tedesco Martin Schulz, il nuovo accordo è “accettabile” e dovrebbe trovare senza particolari problemi una maggioranza disposta a votarlo in Parlamento nel corso della prossima settimana. L’accordo corrisponde “al minimo di ciò che chiedevano i parlamentari europei, ma è comunque un passo avanti” ha spiegato Schulz.

L’approvazione del bilancio, concordato a febbraio del 2020 dai leader europei, era rimasta bloccata in Parlamento propria a causa dei tagli previsti e della sua eccessiva rigidità. Nel nuovo accordo i tagli restano, ma il budget diventa molto più flessibile rispetto a quello attuale. Il denaro messo a bilancio per un dato anno e non speso potrà essere trasferito all’anno successivo, e se necessario ad aree di spesa diverse a seconda delle esigenze. Proprio questa modifica, richiesta da molti parlamentari europei, dovrebbe convincere il Parlamento ad approvare il provvedimento.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il piano su cui si è trovato l’accordo contiene una serie di regole e limitazioni sul denaro che potrà essere speso dai singoli stati membri per diverse esigenze, dai programmi per favorire lo sviluppo a quelli sull’occupazione passando attraverso le sovvenzioni per l’agricoltura. Barroso ha spiegato che il budget consentirà comunque di aumentare, in proporzione, la spesa per affrontare meglio il problema della disoccupazione giovanile.

Si stima che in Europa circa un quarto della popolazione tra i 18 e i 25 anni non abbia un lavoro, e che in paesi in maggiori difficoltà economiche come la Grecia e la Spagna il livello di disoccupazione giovanile tocchi massimi del 50 per cento. C’è una possibilità che circa 6 miliardi di euro inseriti nel budget possano essere anticipati in tempi brevi per consentire ai singoli stati di affrontare da subito il problema. Il presidente del Consiglio italiano, Enrico Letta, nelle scorse settimane era stato tra i principali promotori di nuove politiche per rilanciare l’occupazione giovanile, e aveva chiesto in più occasioni ai partner europei e alle istituzioni dell’UE di rispondere con maggiore concretezza al problema.

Una fonte presso la Commissione europea, consultata da BBC, ha spiegato che altri fondi per 10 miliardi di euro potrebbero essere utilizzati per incentivare le banche private a prestare denaro alle piccole e medie imprese. A causa della crisi economica e delle difficoltà nel settore bancario, molte aziende non riescono a ottenere prestiti dalle banche per effettuare nuovi investimenti. Nella bozza dell’accordo ci sarebbero anche riferimenti alla necessità di ridurre la tassazione sul lavoro, per incentivare l’occupazione e la creazione di maggiore concorrenza all’interno dell’UE.

Il budget prevede anche alcune soluzioni per bilanciare, almeno in parte, lo sviluppo economico degli stati membri dando più risorse ai paesi più poveri e in difficoltà. Molto passerà attraverso l’avvio di cantieri per infrastrutture programmate da tempo, che vanno dalla costruzione e dal miglioramento delle strade alla realizzazione di nuove reti per le telecomunicazioni. Le voci di spesa comprendono ricerca e sviluppo per incentivare la crescita e sistemi di controllo dei conti dei singoli stati, per verificare che non raggiungano livelli di deficit eccessivi.

Salvo contrattempi o altri cambi di programma, il budget 2020 – 2020 dell’Unione Europea dovrebbe essere approvato entro settembre. I tempi iniziano a essere stretti perché, in mancanza di un accordo entro fine anno, l’UE dovrebbe tornare a una organizzazione annuale del proprio budget, che renderebbe molto più difficile la pianificazione di politiche per il medio-lungo periodo.

Bilancio dell’UE per il 2020: Consiglio e Parlamento raggiungono un accordo

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto oggi un accordo sul bilancio dell’UE per il 2020 fortemente incentrato sulla crescita e la competitività, sull’azione per il clima e sulle altre priorità dell’UE come la sicurezza e la gestione della migrazione.

L’importo totale degli impegni è fissato a 168,7 miliardi di EUR, il che rappresenta un aumento dell’1,5% rispetto al bilancio per il 2020 modificato. È stato tenuto a disposizione un margine di 1,5 miliardi di EUR al di sotto dei massimali di spesa previsti dal quadro finanziario pluriennale per il periodo 2020, che consentirà all’UE di far fronte a esigenze imprevedibili.

L’importo totale dei pagamenti è pari a 153,6 miliardi di EUR, con un aumento del 3,4% rispetto al 2020. Tale aumento riflette il proseguimento dell’attuazione a pieno regime dei programmi 2020. L’obiettivo è assicurare l’erogazione tempestiva dei pagamenti ai beneficiari ed evitare un forte accumulo delle domande di pagamento nei prossimi anni, in particolare in relazione alla politica di coesione.

Le cifre concordate si fondano sul presupposto che il Regno Unito continuerà a partecipare pienamente al finanziamento e all’esecuzione del bilancio dell’UE per il 2020.

Il bilancio del prossimo anno rafforza il sostegno ai settori prioritari dell’UE e ai programmi dell’UE che hanno dato i risultati migliori. Garantisce inoltre un approccio realistico, tenendo conto degli interessi dei contribuenti e dell’eventuale necessità di affrontare nuove sfide che potrebbero sorgere nel 2020. Vorrei sottolineare, in particolare, il passaggio a un bilancio dell’UE più “verde” e in grado di contribuire a sostenere l’agenda dell’UE per il clima.

Kimmo Tiilikainen, sottosegretario di Stato presso il ministero delle finanze della Finlandia, capo negoziatore del Consiglio per il bilancio dell’UE per il 2020

L’UE si è posta l’obiettivo di destinare almeno il 20% della spesa dell’UE alla protezione del clima nel periodo 2020. Per contribuire al raggiungimento di questo obiettivo, il Parlamento e il Consiglio hanno convenuto di prestare una maggiore attenzione alle azioni relative al clima in vari settori come la ricerca e lo sviluppo (Orizzonte 2020), le infrastrutture nel settore dei trasporti e dell’energia (meccanismo per collegare l’Europa) e l’azione esterna dell’UE. Ulteriori fondi sono stati inoltre assegnati al programma LIFE dell’UE, che riceverà 590 milioni di EUR, e all’Agenzia europea dell’ambiente per assumere nuovo personale (+6) a sostegno della lotta contro i cambiamenti climatici.

Altri elementi importanti dell’accordo sul bilancio dell’UE per il 2020 includono quanto segue:

  • al fine di sostenere la crescita e la competitività, 25,3 miliardi di EUR (+7,9% rispetto al 2020) sono stati assegnati ai programmi nella sottorubrica 1a (Competitività per la crescita e l’occupazione). Questo include maggiori fondi per Orizzonte 2020 (13,5 miliardi di EUR in totale, +8,8%), i sistemi europei di navigazione satellitare (EGNOS e Galileo) (1,2 miliardi di EUR, +74,8%) e la componente Energia del meccanismo per collegare l’Europa (1,3 miliardi di EUR, +35,0%). Eramsus+ riceverà 2,9 miliardi di EUR (+3,6%) per sostenere gli scambi di giovani
  • per combattere la disoccupazione giovanile nelle regioni più colpite, la dotazione per l’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile è stata fissata a 145 milioni di EUR
  • nei settori della sicurezza e della migrazione, al Fondo Asilo, migrazione e integrazione sono stati assegnati 949 milioni di EUR per la gestione della migrazione, compreso il sostegno agli Stati membri in prima linea. Il Fondo sicurezza interna riceverà 501 milioni di EUR. Finanziamenti aggiuntivi rispetto al 2020 saranno erogati a varie agenzie, anche per l’assunzione di nuovo personale da parte di Frontex (+191), dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (+82), di Europol (+24) e della Procura europea (+10). Eurojust riceverà un importo aggiuntivo di 3,7 milioni di EUR
  • gli strumenti dell’azione esterna dell’UE sono stati rafforzati per contemplare il contributo dell’UE all’impegno nei confronti della Siria assunto durante la terza conferenza di Bruxelles sulla Siria e per combattere le cause profonde della migrazione attraverso la sezione Africa settentrionale del Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa
  • come nel 2020 e nel 2020 i fondi di preadesione destinati alla Turchia sono stati considerevolmente ridotti rispetto al progetto di bilancio proposto dalla Commissione (-85 milioni di EUR), considerato l’allontanamento della Turchia dai valori dell’UE. Maggiori fondi sono stati invece previsti per i Balcani occidentali

Prossime fasi

Il Parlamento e il Consiglio dispongono ora di 14 giorni per approvare formalmente l’accordo raggiunto. Il Consiglio dovrebbe approvarlo il 25 novembre. Il voto del Parlamento europeo è previsto per il 27 novembre.

Rubriche

Bilancio dell’UE per il 2020 (in milioni di EUR)

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Come scegliere un broker di opzioni binarie
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: